IDC: nell’ora della resilienza, il ruolo dell’IT rimane critico

Nei prossimi tre anni, tutti gli investimenti tecnologici saranno subordinati al raggiungimento di un ambiente IT più resiliente

Trasformazione Digitale Cloud
Mai come con la pandemia Covid-19 le aziende si sono trovate a fare i conti con la propria resilienza per sopravvivere. Per avere successo in scenari fortemente stressati sono necessari nuovi approcci alla gestione e al funzionamento delle risorse IT, e questo condizionerà fortemente i piani di investimento. L’emergenza ha evidenziato il ruolo cruciale dell’IT per la continuità del business: secondo le rilevazioni di IDC, il 54% delle imprese europee si è detto in questo momento intenzionato ad aumentare gli investimenti tecnologici per consentire l’accesso remoto sicuro ai propri dati e alle proprie applicazioni.

Non solo: IDC si aspetta che un’azienda su due faccia lo stesso per gli ambienti di lavoro virtuali. Di fatto, se non sufficientemente preparato, il sistema informativo è direttamente interessato da questi incidenti, e può causare l’interruzione di tutta o parte delle attività. Al contrario, l'implementazione di tecnologie agili e di modalità organizzative come gli ambienti multicloud, le procedure di backup e di business continuity, lo smart working e il lavoro da remoto può permettere di proseguire l’attività nelle migliori condizioni possibili.

Per consentire alle rispettive organizzazioni di superare le ripercussioni economiche e organizzative associate alla pandemia Covid-19, IDC consiglia alle aziende di adattare la propria strategia di resilienza a tre obiettivi fondamentali:
  • reagire alle sfide IT e di business più urgenti con il minimo attrito possibile;
  • recuperare il dissesto finanziario adottando approcci ai sistemi informativi e ai data center che riducano il costo delle operazioni a lungo termine;
  • intervenire e porre rimedio adottando nuove tecnologie, modelli di implementazione e pratiche operative che assicurino che questo "non accada più".
Tutti gli investimenti tecnologici e le decisioni relative alle operazioni IT nei prossimi tre anni saranno secondo IDC subordinati al raggiungimento di uno o più di questi obiettivi, con la finalità di avere un ambiente più resiliente quando si verificherà la prossima crisi. Infrastrutture tecnologiche agili, scalabili e sicure, forte focalizzazione sull'automazione dei processi di risposta e ricorso a servizi cloud sono gli ingredienti principali per un business resiliente e vincente.

Il 9 luglio, in diretta streaming dalle 11:30 alle 12:30, si svolgerà l’IDC Digital Connections: Resilient Infrastructure 2020, un evento digitale in formato webinar concepito per fornire esempi e risposte concrete alle sfide tecnologiche e organizzative che le aziende devono affrontare per rendere più resiliente la propria organizzazione. Ospiti di Sergio Patano, Associate research director di IDC Italia, ci saranno esperti di Cohesity, Hitachi Vantara, Quest e Veeam Software, per affrontare i temi connessi alla resilienza.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Attacco al cloud, così stanno sabotando la ripartenza. Correre ai ripari, evitare rischi

Speciale

Obiettivo PMI Italiane

Speciale

Stampa gestita: il servizio conquista

Speciale

HPE Innovation Lab NEXT: ripartire con la co-innovazione

Webinar

La cyber security agile per la nuova IT

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori