Finix porta a bordo la piattaforma Algho e spinge l'Intelligenza Artificiale

Nell’hub tecnologico, volto a integrare e promuovere l’innovazione ‘made in Italy’, entra il prodotto sviluppato da QuestIT, azienda italiana specializzata nello sviluppo di tecnologie proprietarie di Intelligenza Artificiale per la creazione di assistenti virtuali personalizzati a supporto delle imprese    

Trasformazione Digitale
Il paniere di offerta di FINIX Technology Solutions si amplia con l’ingresso della piattaforma Algho all’interno del proprio hub di innovazione italiano, potenziando il portfolio di eccellenze tecnologiche a supporto della trasformazione digitale delle aziende.    
La piattaforma, sviluppata da QuestIT - azienda italiana specializzata nello sviluppo di tecnologie proprietarie di Intelligenza Artificiale – fa leva su tecnologia di Intelligenza Artificiale di ultima generazione per permettere alle imprese di crearsi autonomamente il proprio assistente virtuale avanzato, in base alle specifiche esigenze di business e al singolo posizionamento del brand.  
Finix, con la tecnologia Ulisse, Intelligenza Artificiale e IoT per la fase 2 La tecnologia per gli accessi sicuri sviluppata dalla startup italiana Lan entra nell’hub di innovazione di Finix Technology Solutions
Multilingua e multicanale, la soluzione - distribuita in Italia da Finix Technology - poggia su una tecnologia proprietaria di Natural Language Processing – ambito dell’IA che permette ai computer di analizzare e capire il linguaggio umano – in grado di recepire un testo input, studiarlo e produrre dati strutturati arricchiti da informazioni morfologiche, sintattiche, semantiche e correlazioni logiche. danilo rivalta ceo finix technology solutions 1
 Danilo Rivalta, Ceo di FINIX Technology Solutions
Nel concreto, gli assistenti virtuali creati con Algho, riescono a capire le richieste che gli utenti formulano in linguaggio naturale, sia scritto che parlato, e danno vita in modo totalmente autonomo a conversazioni fluide per incrementare l’efficienza dei processi aziendali e la gestione del Servizio Clienti”, ha commentato Danilo Rivalta, Ceo di FINIX Technology Solutions.“Siamo particolarmente soddisfatti dell’ingresso di questa piattaforma all’interno del nostro hub tecnologico ‘made in Italy’. L’IA è tra le tecnologie su cui abbiamo puntato con convinzione e stiamo lavorando per democratizzarla e renderla più accessibile a un ampio numero di soggetti. Abbiamo scelto di promuovere e integrare all’interno della nostra offerta legata all’IA un ampio ventaglio di tecnologie, know-how e idee prodotte da un network di startup innovative e rigorosamente italiane – che abbiamo selezionato con estrema cura – per le quali abbiamo scelto di operare anche come canale di distribuzione sui clienti in tutto il territorio. I nostri professionisti, in questo senso, sono costantemente impegnati in un lavoro di scouting, per scovare il talento e la creatività tecnologica, e dar modo a giovani imprenditori italiani di poter esprimere tutto il loro potenziale e trovare palcoscenici sempre più grandi”. 
nlp
“La partnership con Finix Technology Solutions è per noi motivo di grande orgoglio, segno che c’è una continua diffusione e contaminazione, in ogni settore, delle tecnologie made in Italy”, ha commentato Ernesto Di Iorio, Ceo di QuestIT. “Algho si inserisce nel panorama delle tecnologie intelligenti come un sistema aperto, flessibile ma soprattutto personalizzabile sulle esigenze del cliente, che coniuga intelligenza artificiale e machine learning in un prodotto che è stato scelto da aziende ed Enti Pubblici in Italia e all’estero per le alte performance della nostra piattaforma proprietaria di NLP, Natural Language Processing, allineata allo stato dell’arte della letteratura scientifica e dotata dell’algoritmo di disambiguazione delle parole più performante al mondo, come attestato dalla pubblicazione scientifica LREC2018. Dall’analisi dei dati aziendali allo sviluppo di un customer service più rapido ed efficiente, Algho rende facilmente accessibile il recupero di informazioni o documenti dai propri gestionali aziendali, semplificando il lavoro degli operatori e creando nuove esperienze per l’utente, ora sempre più personalizzate, mediante l’uso della voce”.
Sono molteplici i campi di applicazione degli assistenti virtuali creati con Algho, così come i mercati di riferimento all’interno dei quali questa soluzione sta iniziando a inserirsi. Dall’e-commerce, al retail, passando per la GDO, l’Horeca, gli eventi e le fiere, gli ospedali, la Pubblica Amministrazione, le risorse umane, il banking e finance, fino ad arrivare alla logistica.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori