Cobol: cercasi sviluppatori disperatamente

L'emergenza Covid-19 ha amplificato la mancanza di sviluppatori Cobol per manutenere software ancora critici

Trasformazione Digitale Mercato e Lavoro
Java, C, Python, C++, C#. Se doveste iniziare una carriera nello sviluppo software, questi oggi sono i linguaggi più popolari. Nessuno penserebbe al vecchio Cobol. Che infatti nella attendibile classifica Tiobe dei linguaggi più richiesti è al ventiseiesimo posto. Eppure, oggi c'è una domanda crescente di sviluppatori Cobol. Anche se ovviamente non per le applicazioni che potremmo definire "di frontiera". E nemmeno per lo sviluppo "moderno".

La questione peraltro è ben nota. Periodicamente le analisi di mercato ci segnalano che il mondo dell'IT tradizionale è ancora saldamente al centro delle imprese. Specie in settori in cui l'affidabilità delle applicazioni è il fattore critico. Anche più della tanto ricercata flessibilità. Affidabilità significa anche non toccare quello che funziona da anni. A volte da decenni. Ed ecco perché le applicazioni in Cobol sono ancora "dietro" molti dei servizi che usiamo tutti i giorni.

IBM indica che oggi "lavorano" qualcosa come 220 miliardi di linee di codice Cobol. E proprio IBM segnala un problema. Già le competenze Cobol vanno ad esaurirsi perché gli sviluppatori di nuova generazione non pensano ai vecchi linguaggi. In più, in questa fase di emergenza aumenta il carico sulle applicazioni di PA, banche, assicurazioni. E non si trova (quasi) nessuno che possa metterci mano quando serve. IBM descrive il panorama statunitense, che però è replicabile anche altrove.

Così IBM ha avviato alcune iniziative a favore del mondo Cobol. Che possono essere utili anche da noi. In collaborazione con lo Open Mainframe Project ha inaugurato un forum online dove far incontrare domanda e offerta di sviluppatori Cobol. In un secondo forum, sempre collegato allo OMP, è possibile trovare risposte e consigli in merito a quesiti tecnici sullo sviluppo in Cobol.

Infine, c'è l'intenzione di rendere disponibile un corso gratuito per lo sviluppo Cobol. Per ora siamo solo agli inizi, comunque. OMP ha attivato una sezione specifica nel suo repository GitHub. L'obiettivo è coinvolgere Coursera nella realizzazione di un vero e proprio percorso con lezioni video.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Attacco al cloud, così stanno sabotando la ripartenza. Correre ai ripari, evitare rischi

Speciale

Obiettivo PMI Italiane

Speciale

Stampa gestita: il servizio conquista

Speciale

HPE Innovation Lab NEXT: ripartire con la co-innovazione

Webinar

La cyber security agile per la nuova IT

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori