Logo ImpresaCity.it

VMware, nuove acquisizioni nel segno della cloud security e di Kubernetes

A conclusione di un trimestre in crescita del 12%, la società mette nel mirino Carbon Black e Pivotal per sviluppare ulteriormente le applicazioni in ambito cloud

Le applicazioni cloud sono sempre più nel mirino di VMware, che ha concluso un accordo per l'acquisizione per 2,7 miliardi di dollari di Pivotal, attiva nelle soluzioni di sviluppo e gestione di applicazioni cloud, in particolare Kubernetes, e di Carbon Black, che fornisce soluzioni di cloud security, per un valore di 2,1 miliardi di dollari.  

La chiusura di entrambe le operazioni è prevista nella seconda metà dell'anno fiscale 2020 di VMware, che termina il 31 gennaio 2020. Le due acquisizioni sono state annunciate insieme ai risultati del secondo trimestre fiscale 2020, che ha mostrato tra l’altro un fatturato in crescita del 12% rispetto all’anno precedente, per un totale trimestrale di 2,44 miliardi di dollari

Come la stessa VMware, Pivotal fa già parte del gruppo Dell, e la sua integrazione permetterà di realizzare un portafoglio di applicazioni che combinano la piattaforma di sviluppo di Pivotal e il portafoglio Kubernetes di VMware, che in questo ambito aveva già acquisito Heptio lo scorso anno. Con Carbon Black, nota soprattutto per la sua piattaforma cloud per la protezione degli endpoint, VMware sarà invece in grado di fornire una cloud security di nuova generazione con la suite di protezione di Carbon Black e gli asset di sicurezza intrinseca di VMware.  

L'aggiunta di queste aziende al portafoglio di VMware, evidenzia una nota, permetterà  di fornire soluzioni software che consentono ai clienti di costruire, eseguire, gestire, collegare e proteggere qualsiasi applicazione, su qualsiasi cloud e su qualsiasi dispositivo. "Queste acquisizioni rispondono a due priorità tecnologiche cruciali di tutte le aziende di oggi: costruire applicazioni moderne enterprise-grade e proteggere i carichi di lavoro e i clienti aziendali. Con queste iniziative acceleriamo significativamente le nostre offerte SaaS e di sottoscrizione ed espandiamo ulteriormente la capacità di abilitare la trasformazione digitale dei nostri clienti", ha commentato Pat Gelsinger, CEO di VMware.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 26/08/2019

Speciali

Download

Gestire la sicurezza alla convergenza tra IT e OT

Speciali

La sanità alla prova della trasformazione digitale