Logo ImpresaCity.it

Fujitsu Eternus DX8900 S4 è lo storage array al top nel benchmark SPC-1

Gli ultimi risultati pubblicati dallo Storage Performance Council evidenziano tra l'altro anche il record di 10 milioni di operazioni di Input/Output al secondo

Redazione Impresacity

Doppio primato in termini di prestazioni raggiunte da parte di un sistema storage per Eternus DX8900 S4 di Fujitsu, che ha registrato il nuovo record in un benchmark specializzato e infranto per la prima volta in assoluto la barriera dei 10 milioni di IOPS.

Lo confermano gli ultimi risultati pubblicati dallo Storage Performance Council (SPC), l’ente indipendente che permette di confrontare le prestazioni dei sistemi storage di differenti produttori. Relativamente al test SPC Performance, SPC-1 IOPS, Eternus DX8900 S4 surclassa ufficialmente tutti i concorrenti con un margine di almeno il 30 per cento, oltre ad aver raggiunto il rivoluzionario traguardo di 10.000.000 di operazioni di Input/Output al secondo (IOPS).

I risultati del benchmark SPC, sottolinea una nota, evidenziano come il modello Eternus DX8900 S4 sia progettato per ridurre la complessità dei data center consolidando i dati per le applicazioni business-critical, anche quelle più esigenti come nel caso dei sistemi ERP. Mettendo a disposizione fino a 140 PB di capacità flash, questo array elimina il bisogno di ricorrere al tiering dello storage secondo l'importanza dei workload; la sua capacità estremamente densa, scalabile e affidabile è basata su tecnologia Non-Volatile Memory express (NVMe) per una superiore velocità di accesso in lettura. Grazie all'architettura scale-out multipla ridondante che combina diverse tipologie di dischi e drive flash per bilanciare capacità, costi e velocità di accesso ai dati, il sistema Eternus DX8900 S4 spalanca le porte ai data center all-flash superveloci.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 15/04/2019

Speciali

speciali

Cybersecurity: Bersaglio Mobile, non toccate quello smartphone!

speciali

Wake up and secure your cloud