Logo ImpresaCity.it

Come cambia il CFO: con l’AI e il Machine Learning, l’automazione cresce nella funzione Finance

Un report di Capgemini evidenzia come l’automazione dei processi finanziari sia ormai una realtà, destinata a conquistare sempre più spazio e ridefinire il ruolo dei Chief Financial Officer

Redazione Impresacity

L’automazione dei processi finanziari è reale e sta avanzando. Il 50 per cento delle aziende intervistate per uno studio realizzato da Capgemini sta automatizzando i processi finanziari strategici, mentre il 66 per cento di queste ritiene che l’automazione totale sarà raggiunta potenzialmente nell’arco di tre anni. 

Il Report “Reimagine finance for the digital age”, condotto intervistando 500 manager senior di cinque diversi settori di attività in Europa e in Nord America, mette in evidenza i dati sullo stato dell’automazione nella funzione Finance, il ruolo chiave che questa svolge nell’intero percorso di automazione di un’azienda, l’evoluzione delle responsabilità dei CFO e la vision delle società con un livello di automazione avanzato dei processi finanziari. In generale, l’analisi non lascia spazio a molti dubbi: i CFO stanno assistendo al rapido impatto dell’automazione nei processi finance, con circa la metà delle aziende intervistate che hanno già automatizzato interamente o quasi completamente i processi individuali, tra cui la gestione delle query e i pagamenti. I principali tool responsabili di queste trasformazioni sono la RPA, Robotic Process Automation, che sta prendendo sempre più piede, e l’Intelligenza Artificiale e il Machine Learning, che i reparti Finance di molte aziende stanno già prevedendo di utilizzare.  

Tra le altre risultanze dello studio, si nota che il 43 per cento dei manager dell’area Finance intervistati ritiene che l’automazione, se utilizzata in maniera efficace, abbia il potenziale di trasformare la funzione stessa da semplice “entità contabile” a partner di business strategico. Non solo: oltre a far diventare la funzione Finance una business unit strategica, il 60 per cento delle aziende che stanno attualmente utilizzando l'automazione stimano che questa le aiuterà a migliorare la customer experience nell’arco di tre anni, mentre il 55 per cento afferma che l'automazione permetterà di sbloccare nuove informazioni che apporteranno ulteriore valore all'azienda. Infine, tra le aziende società con un avanzato livello di automazione, più di otto intervistati su 10, per l’esattezza l’85 per cento, affermano che l’intera azienda sta perseguendo una strategia di automazione, mentre il 51 per cento ha creato un team dedicato per l'automazione a livello aziendale

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 01/06/2018

Speciali

speciali

La sicurezza informatica al servizio della digital transformation

speciali

Check Point Experience, il futuro della cybersecurity è servito