Logo ImpresaCity.it

Retail e AR: L'Oréal vuole fare (quasi) da sola

La casa francese acquisisce ModiFace, software house specializzata in sistemi di realtà aumentata che già collabora con i principali brand cosmetici

Redazione Impresacity

Le tecniche di realtà aumentata saranno sempre più importanti in vari segmenti del mondo retail. In particolare in quello della cosmetica, dove molte aziende hanno già fatto realizzare applicazioni di AR da usare sia nei punti vendita fisici sia online. Alcune delle applicazioni più efficaci sono state realizzate dalla canadese ModiFace, per questo motivo L'Oréal ha deciso di assorbire le sue tecnologie acquisendo in toto la società.

A parte le piattaforme già sviluppate per le applicazioni di AR, ModiFace porta in dote le competenze di circa 70 ricercatori che hanno registrato una trentina di brevetti legati alle applicazioni di realtà aumentata nel campo della cosmetica. Il settore principale di sviluppo è la creazione di sistemi che permettano di vedere digitalmente la resa di specifiche combinazioni di makeup e pettinature.

modiface
L'Oréal ha già utilizzato le tecnologie di ModiFace e sa quindi come integrarle nelle sue attività. L'azienda canadese diventerà infatti una parte della Digital Services Factory della casa francese, una sezione dedicata in modo specifico alla creazione di servizi digitali per i vari marchi internazionali che essa controlla.

Non va poi sottovalutato il fatto che l'acquisizione mette in qualche difficoltà i concorrenti di L'Oréal che sono - o per meglio dire erano - clienti di ModiFace. Questi dovranno ora rivolgersi ad altri fornitori per le loro strategie legate alla realtà aumentata, mentre la casa francese potrà muoversi con una autonomia molto maggiore controllando direttamente le competenze tecnologiche necessarie ai prossimi sviluppi.
Pubblicato il: 27/03/2018

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud