Lenovo ha una soluzione per la scalabilità di SAP HANA

La Scalable Solution for SAP HANA consente a più server di mettere in comune la loro memoria RAM per avere maggiore prestazioni

Cloud
Uno dei punti chiave su cui fa leva SAP per la diffusione di HANA - e conseguentemente anche di S/4HANA - è il livello elevato di  prestazioni che la piattaforma può offrire in quanto database in-memory. Gli utenti che vogliono sfruttare questa possibilità devono avere sistemi con una elevata quantità di memoria RAM, quindi, ma le configurazioni server più comuni (4-8 processori) non hanno una grande scalabilità in quanto a memoria di sistema. Le aziende possono passare a sistemi di fascia più elevata, tipicamente a 16 socket, ma questo economicamente non ha molto senso se non si ha anche bisogno di potenziare la parte di computing.

Lenovo propone una sua strada alternativa, basata sulla condivisione della memoria RAM di più server e denominata Scalable Solution for SAP HANA. Pensata nello specifico per SAP e per l'in-memory computing, prevede la creazione di una sorta di cluster di server incentrato su un nodo System x3950 X6 che gestisce la parte applicativa. Si tratta di un server a 8 socket con una memoria integrata di 6 terabyte, dunque già di partenza sufficiente per molte applicazioni.

lenovo sap hana

Quando l'azienda utente rileva il bisogno di maggiori prestazioni, il nodo centrale può essere collegato a nodi "donatori" basati su server System x3850 X6. Sono server più piccoli (4 socket e 3 TB di RAM) che mettono a disposizione la loro memoria interna, scambiando dati con il nodo principale attraverso connessioni InfiniBand. La soluzione è completamente software-defined e il numero massimo di nodi donatori collegabili è dieci, il che porta a un'architettura scalabile fino a 36 TB di memoria.

La Scalable Solution for SAP HANA è basata sulle tecnologie di ScaleMP ed è una combinazione "su misura" di hardware e software che permette di presentare la rete di server come un sistema aggregato, con un unico sistema operativo. Non è ovviamente una soluzione adatta a chiunque: a trarne i maggiori benefici è chi deve gestire grandi quantità di dati ma esegue analisi ed elaborazioni su un sottoinsieme di volta in volta specifico.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Attacco al cloud, così stanno sabotando la ripartenza. Correre ai ripari, evitare rischi

Speciale

Obiettivo PMI Italiane

Speciale

Stampa gestita: il servizio conquista

Speciale

HPE Innovation Lab NEXT: ripartire con la co-innovazione

Webinar

La cyber security agile per la nuova IT

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori