Il cloud di SAP conquista Cornaglia con Altea UP

Un gestionale tutto nuovo in private cloud per il gruppo manifatturiero italiano attivo nell’automotive da oltre cento anni di storia: metodologia agile e best practice si rivelano vincenti

Come si fa ad avere una storia industriale ultracentenaria e a prosperare superando sempre nuovi traguardi? Di sicuro un ruolo chiave è quello dell’innovazione continua, che passa anche per la digitalizzazione. Da questo punto di vista, l’esperienza di Cornaglia, storica azienda con radici piemontesi nata nel 1916 e che opera nelle soluzioni avanzate per il mondo automotive, rappresenta un ottimo esempio, anche alla luce della recente adozione delle soluzioni cloud di ultima generazione RISE with SAP, implementate dal partner Altea UP. È di questo che abbiamo parlato con Edoardo Cornaglia, che rappresenta la quarta generazione della famiglia che ha fondato l’azienda, nella quale ricopre attualmente la carica di Head of Operations per l’area Emea, e con Carlotta Righetti, Project Management Officer di Altea UP.

Una storia ultracentenaria

L’azienda è stata fondata nel 1916 e oggi, dopo più di un secolo di storia, è un gruppo con 1000 dipendenti, che chiuderà il 2022 con un fatturato nell’ordine dei 250 milioni di euro e soprattutto con buone previsioni per il 2023, in cui prevediamo di arrivare a 280 milioni”, esordisce Edoardo Cornaglia. La società dispone di cinque stabilimenti in Italia e tre in Europa, ovvero Polonia, Romania e Turchia, operando oggi in “quattro aree di business principali, che sono Metal, Exhaust, Plastic, e Filtration”, prosegue Cornaglia, spiegando che "quella dello stampaggio lamiera, Metal, è l’attività storica, ovvero il business attorno al quale è nata l’azienda e che si è costantemente evoluto, portando a nuove aree di business come quella recente dei pavimenti, detti ‘battery cooling’, dove vengono appoggiate le batterie delle auto elettriche”.

Un’altra business unit è quella Exhaust, relativa ai “sistemi di scarico, dove è in capo a noi tendenzialmente tutto il mondo dell’Agriculture, ovvero dei trattori, grazie anche allo stabilimento, il maggiore del gruppo, sito a Valfenera vicino ad Asti, mentre nella terza business unit, Plastic, disponiamo di tutte le diverse tecnologie”, illustra Cornaglia, sottolineando che “anche qui ci stiamo spostando dal settore dell'auto per andare sempre più verso il mercato dell’Off Road, come per esempio i trattori; infine, l’ultima divisione si occupa di Filtrazione, occupandosi dei filtri previsti all’interno di alcuni nostri prodotti”.

Trasformazione in atto

Entrando nel vivo delle esigenze che hanno portato all’adozione delle soluzioni SAP, Edoardo Cornaglia racconta che “il Gruppo, in oltre cento anni di storia è sempre stato guidato da esponenti della famiglia Cornaglia, ma verso la fine del 2019 è iniziato un vero percorso di cambiamento, in quanto la famiglia ha deciso di affidare la direzione generale a un manager esterno, anche allo scopo di aiutare il passaggio generazionale oltre che la trasformazione da azienda familiare ad azienda manageriale”.

Due fasi principali

In questa trasformazione, che Edoardo Cornaglia ama definire “change management”, l’azienda ha iniziato a cambiare pelle, coinvolgendo anche il sistema ERP finora utilizzato, che “girava sul glorioso AS/400, funzionando ottimamente per ben vent'anni di storia, ma ormai obsoleto e non più all'altezza dei nuovi tempi del mercato dell'automotive”. Più in dettaglio, nelle parole di Cornaglia, “il passaggio a SAP ha costituito un progetto molto impegnativo che ha vissuto due due step importanti, il primo dei quali, che ha avuto il ‘go live’ nel gennaio 2022, riguardante tutta la parte di amministrazione e finanza: si è trattato di una fase impegnativa ma non così ‘traumatica’, in quanto tutta la parte Finanza era già sull’AS/400 e quindi non è stato un passaggio per così dire rivoluzionario”.

Per il secondo step le cose sono state invece “sicuramente più impegnative, in quanto tutta la parte Operation è andata ‘live’ in giugno, con cinque stabilimenti italiani, ognuno con tecnologie e collaborazioni diverse”, prosegue Cornaglia, sottolineando di “essere riusciti a non fermare alcuna produzione, né stabilimento né cliente: un bel successo, che va a merito di SAP e della nostra ottima partnership con Altea UP”.

Un cloud privato

Ed è quindi Carlotta Righetti di Altea UP, che fa parte di Altea Federation ed è da tempo Gold Partner di SAP, a raccontare come si è svolta l'implementazione presso Cornaglia Group, che ha adottato RISE with SAP, offerta che comprende SAP S/4HANA Cloud, Analytics, Business Process Intelligence, best practice di settore e per la sostenibilità, e altri servizi SAP e dei partner. “È stato scelto un private cloud con Rise with SAP, in un progetto impegnativo che si è svolto in più ‘wave’, con la prima a gennaio 2022 per la parte Finance e la seconda a giugno per le Operation, mentre attualmente stiamo affrontando la parte estera, con Polonia e Romania”, racconta Carlotta Righetti.

La scelta “hybrid agile”

La complessità del progetto derivava anche dal fatto di avere “più stabilimenti e business line diverse, con procedure differenti anche se sullo stesso tipo di sistema informativo, ed è per questo che la scelta principale effettuata con Cornaglia è stata quella di definire un modello operativo unico, che poi è stato declinato con la metodologia ‘hybrid agile’, che ha consentito di lavorare al meglio sul progetto con tutte le persone, anche oltre i primi livelli dell’azienda, creando una stretta interazione e un clima di forte fiducia, che ci ha permesso di partire subito bene con il go live”.

Un altro aspetto che Carlotta Righetti intende sottolineare è stato “la collaborazione e il commitment da parte del management di Cornaglia, che ha fatto proprio il valore aggiunto delle soluzioni SAP, le cui best practices prevedevano già un’ottima copertura della soluzione, a cui sono state unite le solide esperienze nell’ambito della componentistica Automotive di Altea UP”.

Verso il futuro

Dovendo sintetizzare i vantaggi riscontrati dalle soluzioni SAP implementate da Altea UP, Edoardo Cornaglia parte dal nuovo logo dell’azienda, reso noto a settembre 2022, nel quale è contenuto un messaggio molto forte: “il nostro futuro iniziamo a scriverlo adesso”. E questo percorso nuovo “inizia anche grazie a SAP, i cui numerosi vantaggi li andremo a scoprire man mano che diventeremo sempre più bravi a utilizzare il nuovo sistema, mentre oggi possiamo dire per esempio che disponiamo di tutti i dati in maniera molto più rapida rispetto a prima, con un sistema molto più facile da consultare anche per gli utenti non specializzati”, conclude Edoardo Cornaglia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Red Hat Summit Connect e Open Source Day

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Calendario Tutto

Feb 16
Commvault Connections on the Road | Milano
Mar 22
IDC Future of Work
Giu 08
MSP DAY 2023 - 8/9 Giugno

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter