Logo ImpresaCity.it

Qualche antivirus trascura l'autoprotezione

Av-Test ha verificato quali prodotti contengano le tecnologie Aslr e Dep, che non condizionano l’efficacia dello strumento di sicurezza, ma la rendono più efficace.

Redazione ImpresaCity

Per proteggere efficacemente un server o una postazione di lavoro, sarebbe utile iniziare dalla sicurezza intrinseca. Da questo assunto, Av-Test è partita per verificare quali suite di sicurezza e protezione contengano le tecnologie Aslr (Address Space Layout Randomisation) e Dep (Data Execution Prevention), che si occupano rispettivamente di proteggere la memoria ed evitare l’esecuzione del codice maligno nascosto nei dati.
In un comunicato, la società, nota per i test comparativi sulle prestazioni degli antivirus, rileva che un’applicazione che non utilizzi Aslr e Dep non è necessariamente più carente sul piano della sicurezza offerta, ma comunque queste tecnologie integrate nella programmazione riducono il rischio che una vulnerabilità esistente diventi effettivamente eseguibile.
I risultati dei test condotti non fanno emergere risultati incoraggianti. Sul fronte consumer, solo lo strumento di Eset fa uso completo di Aslr e Dep, sia nella versione a 32-bit che a 64-bit. Sul lato enterprise, lo stesso risultato è stato raggiunto solo da Endpoint Protection di Symantec.
Sempre rimanendo sugli strumenti per le aziende, G-Data si piazza seconda, con una percentuale del 97,4% di operatività delle tecnologie, in media per le versioni a 32 e 64-bit. A seguire, troviamo Sophos, che usa Aslr e Dep solo nel prodotto a 64-bit, e poi McAfee, Bitdefender, Kaspersky e F-Secure. L’ultimo della lista è OfficeScan di Trend Micro, con il 18,7%.
Le giustificazioni a queste scelte variano. Alcuni giudicano incompatibile con la propria strategia lavorare con tecnologie proprietarie, mentre altri girano la colpa sulle librerie di terze parti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 28/11/2014

Tag: Cloud

Speciali

Speciali

Gli ERP nell’era della trasformazione digitale

Speciali

NetApp Data Driven Academy