▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Gartner: il public cloud cresce, e con utenti più maturi

La spesa in servizi di cloud pubblico si incrementa, con le aziende utenti che hanno più chiaro come vogliono crescere nella "nuvola"

Cloud

Sul fatto che la spesa in servizi di cloud pubblico stia crescendo costantemente - e con confortanti tassi a doppia cifra, nonostante le macro-incertezze dei mercati - siamo tutti d'accordo. Al cambiare della singola analisi cambiano magari le cifre di sintesi, ma il concetto è sempre quello. Al netto del "pensionamento", almeno per il segmento enterprise, del dogma assoluto del cloud-first.

La crescita del public cloud è confermata ora anche da Gartner, i cui analisti si sono focalizzati sulla spesa degli utenti finali. Che a livello mondiale dovrebbe crescere del 20% circa nel 2024, per raggiungere quota 678,8 miliardi di dollari. Una cifra che va confrontata con i 563 miliardi di dollari del 2023.

Partecipa agli ItalianSecurityAwards 2024 ed esprimi il tuo voto premiando le soluzioni di cybersecurity che reputi più innovative

Per il 2024 Gartner prevede una crescita in tutti i segmenti del mercato public cloud. La parte IaaS registrerà quella più alta facendo registrare un +26,6%. Segue la componente PaaS con un +21,5%. In volume di investimenti continua comunque a guidare sempre la parte SaaS, ma i servizi applicativi non sono più largamente preponderanti come una volta.

Una dinamica che spinge questo maggiore equilibrio fra le varie componenti del cloud pubblico è la crescita delle cosiddette Industry Cloud Platform. Si tratta di piattaforme cloud verticali, di settore, che combinando servizi SaaS, PaaS e IaaS in un'offerta quasi "a pacchetto" con funzionalità componibili. Gartner prevede che entro il 2027 oltre il 70% delle imprese utilizzerà le Industry Cloud Platform per velocizzare la propria modernizzazione. Nel 2023 questa quota è stata del 15%.

Più in generale, un trend importante che Gartner evidenzia sta in una progressiva "maturazione" delle aziende nell'utilizzo del cloud come piattaforma tecnologica abilitante, specie per le tecnologie più innovative.

Questo significa che sì, il cloud oggi è indispensabile, ma le aziende non vogliono avere un ruolo unicamente passivo, di utilizzatori di servizi e architetture pensati e confezionati dagli hyperscaler. "Non sono più i modelli cloud a guidare i risultati di business, ma sono i risultati di business a plasmare i modelli cloud", sintetizza Gartner.

Gli analisti di Gartner in questo senso fanno l'esempio dell'AI generativa. È logico che per implementarla le aziende si rivolgeranno al cloud pubblico, fosse solo per le componenti infrastrutturali e la potenza di computing che l'AI richiede. Ma le aziende stesse imporranno agli hyperscaler di risolvere rapidamente questioni che magari non sono proprio in cima ai loro pensieri, come sovranità dei dati, privacy delle informazioni e sostenibilità dei servizi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

Networking - Alla scoperta delle nuove reti aziendali

Reportage

Fortinet Security Day Milano & Roma

Speciale

AI Generativa

Speciale

Sviluppo Software

Speciale

L’Ecommerce B2B in azione

Calendario Tutto

Set 10
Kaspersky - NIS 2 last call, tutto quello che ti serve sapere... prima che sia troppo tardi
Set 19
APETECH 3D - RoadShow by Elmec 3D - Firenze
Set 26
Road to NIS2 - Bari
Set 26
APETECH 3D - RoadShow by Elmec 3D - Torino

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter