Equinix: cloud sempre sugli scudi, nonostante la sicurezza preoccupi

Uno studio globale rivela che per 7 leader IT su 10 la migrazione verso il cloud sia una priorità per un’infrastruttura digitale a prova di futuro

Cloud
Uno studio di Equinix conferma il balzo significativo, rispetto all’anno precedente, nel numero di aziende che pianificano di spostare le applicazioni business-critical nel cloud, nonostante le preoccupazioni legate alla cybersecurity

Lo studio annuale Equinix 2020-21 Global Tech Trends Survey (GTTS), condotto su circa 2.600 responsabili IT di tutto il mondo, Italia compresa, mostra infatti che la necessità di rimanere competitivi e soddisfare le crescenti richieste degli utenti ha portato a un balzo dal 15% al 37% delle aziende che affermano di voler trasferire le applicazioni business-critical nel cloud nel 2020-21, rispetto all’anno precedente. In Italia, più di due terzi (71%) dei responsabili IT prevede di spostare più funzioni sul cloud, un numero leggermente in calo rispetto allo scorso anno (79%).  

Il GTTS ha rilevato che il 70% degli intervistati ritiene che la migrazione al cloud sia una priorità assoluta, con l’80% concentrato sulla digitalizzazione della propria infrastruttura IT. Questa mossa non viene fatta alla leggera, con la minaccia di data leak/cyberattacchi come risultato di una maggiore adozione del cloud percepita come una delle maggiori minacce per le organizzazioni in tutte e tre le regioni: 52% Americhe, 50% Asia-Pacifico e 45% Emea.  

Per quanto riguarda l’Italia, alla domanda su quali siano le priorità più importanti in merito alla strategia tecnologica per la propria azienda, l’89% degli intervistati ha riferito che migliorare la cybersecurity dell’azienda è una priorità assoluta in Italia. Subito dopo emergono la digitalizzazione dell’infrastruttura IT (86%) e il rispetto della normativa per quanto concerne la protezione dei dati (85%). Inoltre, l’86% dei responsabili IT italiani ha affermato che la digitalizzazione della propria infrastruttura IT è una priorità assoluta, con l’83% che lavora per migliorare l’esperienza dell’utente.

Non solo: quasi la metà (46%) degli intervistati italiani ha dichiarato di ritenere che la minaccia di data leak e di violazioni della sicurezza, come risultato di una maggiore adozione del cloud, sia una dei maggiori rischi a livello globale. Infine, l’89% dei leader digitali in Italia ha dichiarato di dare la priorità al miglioramento della sicurezza informatica della propria organizzazione

emmanuel becker equinix managing director italy[2]Emmanuel Becker, Managing Director di Equinix Italia

"Scopo del nostro GTTS ogni anno è indagare sulle necessità e le preoccupazioni delle aziende così da supportarle e aiutarle ad accelerare la loro trasformazione digitale. La migrazione di funzioni verso il cloud è una componente chiave di una solida infrastruttura digitale, ma molti leader digitali sono preoccupati per i rischi associati percepiti. In Equinix, stiamo lavorando con i leader digitali per mitigare i rischi, offrendo una piattaforma interconnessa che consente lo scambio diretto e sicuro di dati tra le aziende per sostenere il successo futuro dei clienti”, ha commentato Emmanuel Becker, Managing Director di Equinix Italia.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori