NTT: più ransomware e incidenti di sicurezza

Il Monthly Threat Report realizzato dal Global Threat Intelligent Center di NTT è dedicato all'analisi delle nuove minacce informatiche

Sicurezza
C’è una correlazione tra l'aumento esponenziale di attacchi ransomware e la crescita significativa degli incidenti di sicurezza: la analizza il Monthly Threat Report di agosto 2021 del fornitore globale di servizi informatici NTT.

Un dato che ha destato l'interesse dell'opinione pubblica, puntando l'attenzione su un fenomeno che se dovesse continuare a crescere, registrerebbe un aumento del 300% degli attacchi ransomware nel giro di due anni. Una tendenza per la quale le organizzazioni di tutto il mondo faticano a tenere il passo per identificare e contrastare queste minacce tempestivamente.  
 

Il Monthly Threat Report realizzato dal Global Threat Intelligent Center di NTT, dedicato all'analisi delle nuove minacce informatiche, ha l'obiettivo di offrire una panoramica sulle tendenze della cybersecurity, approfondire gli argomenti più attuali e fornire consigli e suggerimenti per identificare, anticipare e contrastare le nuove minacce. Ransomware as-a-service, richieste di riscatto duplici e triplici, malware in continua evoluzione e diverse tecniche di contaminazione: il report di questo mese esamina alcuni di questi trend e gli impatti che stanno avendo sul mondo reale.   

Il report prende in esame anche lo stato di evoluzione della sicurezza delle applicazioni e identifica le principali tendenze della prima metà dell'anno, includendo alcune evidenze del rapporto mensile di luglio AppSec Flash Stats, pubblicato da NTT Application Security.

Tra queste, il fatto che le diverse tipologie di vulnerabilità osservate da NTT nelle applicazioni web non sono cambiate drasticamente, ma è aumentata l'esposizione temporale alle violazioni, con tassi di remediation ridotti e tempistiche più elevate per correggere le vulnerabilità gravi.
Questo fa delle applicazioni l'anello più debole e il vettore di attacco più utilizzato dagli hacker. Ecco perché l'adozione di una strategia AppSec a due velocità, in grado di soddisfare i diversi requisiti specifici delle applicazioni legacy e di quelle greenfield, contribuirebbe a miglioramenti immediati.   

Infine, nonostante la presenza di numerosi soggetti e gruppi responsabili delle minacce che prendono di mira settori specifici, vulnerabilità ed eventi di alto profilo, cinque sono i gruppi identificati dal Global Threat Intelligence Center di NTT che, negli ultimi sei mesi, si sono distinti per il numero di attività malevole e il grado di sofisticatezza degli attacchi a cui tutte le organizzazioni dovrebbero prestare attenzione.    
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori