Sherpany: il digitale che trasforma le riunioni, in meglio

Da momenti precepiti come inutili a impulso per la produttività: Sherpany promette di trasformare i meeting grazie (anche) alla tecnologia

Trasformazione Digitale
Le riunioni in teoria sono un momento importante della vita d'impresa: dovrebbero servire a mettere a fattor comune le conoscenze e i contributi di chi vi partecipa, per raggiungere decisioni strategiche più efficaci. Invece, evidentemente, la percezione è diversa: chi entra in una riunione quasi sempre ne esce convinto di aver solo perso tempo. A credere che i meeting aziendali possano essere "salvati" da queste considerazioni è Sherpany, software house svizzera che da diversi anni vede le riunioni come uno dei processi critici aziendale che si possono ottimizzare attraverso la digitalizzazione.

Il problema - spiega Andrea Ratzenberger, VP of Sales and Marketing di Sherpany - è il divario percepito tra quello che si riesce a fare da soli e quello che (non) si realizza in una riunione: "è come se quando ci riuniamo tornassimo indietro nel tempo, continuiamo a gestire le riunioni come lo facevamo negli anni Duemila". Nel frattempo la produttività individuale è chiaramente aumentata - e di molto - e tutti lo sperimentano direttamente. Mentre le riunioni sono rimaste al palo.

Fatte le debite distinzioni, la gestione delle riunioni manageriali potrebbe fare un bel salto evolutivo abbracciando alcuni principi e metodi che sono stati già assorbiti per le riunioni tecniche. I manager e i dirigenti non devono certo diventare abili Scrum Master, ma si può abbandonare l'impostazione classica dell'ordine del giorno da "spuntare" passo passo solo in riunione, magari per ore. L'agenda preventiva di un meeting resta essenziale, ma alcuni suoi punti si possono affrontare prima del meeting, in maniera mirata. E dopo gli obiettivi espressi nella riunione possono essere valutabili e quantificabili.
visual sherpany productsPer tutto questo serve un ambiente virtuale che unifichi tutto quello che c'è prima, intorno e dopo una riunione dirigenziale. La piattaforma di Sherpany nasce per realizzare questo ambiente, in cui è possibile condividere informazioni e documenti, avviare e seguire discussioni mirate per determinati punti dell'agenda, capire quali punti sono solo informativi e quali richiedono decisioni, controllare se una decisione presa è stata implementata entro la sua deadline. Arrivando quindi in una riunione preparati e certi che si dedicherà tempo solo ai task che richiedono veramente un confronto tra i partecipanti.

Certo una piattaforma software non risolve tutti i problemi - "sarebbe una visione semplicistica", spiega Andrea Ratzenberger - ma aiuta molto. A fare in un certo senso process/workflow management dei meeting ma anche ad unificare l'esperienza utente che al momento è quasi sempre frammentata tra più applicazioni: di email, collaboration, document management, comunicazione e via dicendo. Tutte piattaforme con cui Sherpany comunque si integra, perché non ha senso reinventare la ruota. Serve sono metterla nella direzione più opportuna.

Sherpany al momento si è focalizzata sulle riunioni di alto livello: esecutive, dirigenziali, degli organi di governance. Sono i momenti formali in cui ci si allinea e si prendono decisioni importanti, che si trasformano in azioni da intraprendere. "È qui che possiamo portare in breve tempo il maggior valore", spiega Ratzenberger, ma in prospettiva l'approccio e le soluzioni di Sherpany si possono estendere a qualsiasi livello di meeting.
meeting ab.jpeg

Sherpany in Italia

Le considerazioni e il modello di Sherpany sono pienamente validi anche per l'Italia, spiega Gabriele Baraldi, Country Manager Italy della società, che è presente ufficialmente nel nostro Paese da inizio 2018. "Lo scenario che abbiamo riscontrato inizialmente - racconta Baraldi - vedeva la Trasformazione Digitale presente in molte imprese, ma spesso non come una priorità importante. C'era consapevolezza sulla tematica del digitale ma non sempre con un conseguente passaggio all'azione".

L'accelerazione nella digitalizzazione delle imprese italiane, anche post-lockdown, ha quindi avuto effetti positivi sullo sviluppo di Sherpany nel nostro Paese. Con clienti importanti - Acea è ad esempio un caso utente di rilievo - e in generale con un crescente interesse per una soluzione che promette di agire su due fronti importanti. Da un lato rispondere ad una esigenza organizzativa, dall'altro farlo sapendo soddisfare i requisiti che le aziende, specie quelle grandi, hanno per la protezione delle informazioni e la compliance.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

La nuova Sanità post-pandemia

Speciale

Il New Normal dei Data Center

Speciale

La Cyber Security del new normal

Webinar

Multicloud management: gestire le "nuvole" senza problemi

Webinar

MITRE ATT&CK: una guida chiara per la cyber security aziendale

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori