Non solo VPN, come cambiano le reti aziendali al tempo del New Normal

Non solo VPN, come cambiano le reti aziendali al tempo del New Normal. Una guida pratica e il caso, concreto, della collaborazione tra IFIConsulting e HPE Aruba. La video intervista esclusiva e uno straordinario evento streaming il prossimo 19 novembre alle 11,00

Tecnologie
Non solo VPN, come cambiano le reti aziendali al tempo del New Normal. Una guida pratica e il caso, concreto, della collaborazione tra IFIConsulting e HPE Aruba.

In tempi di Smart Working e di diffuso accesso da remoto, di quale tipo di reti aziendali c’è necessità?  Basta dotarsi di una VPN per risolvere tutti i problemi? Oggi le aziende, quando si parla di accesso e di connessione alla rete, la prima cosa che chiedono è sicuramente il rispetto della sicurezza. Che rappresenta senza dubbio un aspetto importante, anche se il rischio può essere quello di tralasciare altri parametri importanti, come ad esempio la produttività e la semplicità di accesso. Gli utenti che accedono da in remoto si aspettano infatti di avere la stessa experience di chi ha a disposizione la rete dell’ufficio.



Non solo VPN il caso HPE Aruba

Come racconta Alessandro Ercoli Systems Engineering Manager di HPE Aruba “Sicuramente le infrastrutture di rete per il nuovo modo di lavorare devono prevedere qualcosa di completamente diverso rispetto a prima. Lo abbiamo verificato durante l’emergenza Covid, quando siamo dovuti ad andare a tamponare certe situazioni con delle applicazioni software, in particolare utilizzando delle VPN, piuttosto che con il remote desktop. Ma non basta: per avere una rete sicura, occorre avere dei dispositivi hardware che implementino delle tecnologie di sicurezza più profonde. Ad esempio, in casa del dipendente potrebbe essere utile avere un dispositivo capaci di concretizzare queste logiche di security, integrandosi con piattaforme di policy management”. 

[Vuoi sapere cosa fare subito se la nuova normalità è l’esplosione degli accessi da remoto? Vuoi sapere tutto su come costruire una rete wifi a misura di fuga verso lo smart Working? Non perdere #NonSoloVPN l'esclusivo evento streaming che il prossimo 19 novembre alle 11,00 disegnerà la mappa definitiva delle connessioni di nuova generazione, qui tutti i dettagli per partecipare



schermata 2020 11 15 alle 18 15 22


A questa esigenza rispondono appieno le soluzioni Aruba, come evidenzia una società di consulenza come Ifi Consulting: “Abbiamo scelto di adottare le soluzioni di Smart working di HPE Aruba, proprio perché invertono il paradigma: piuttosto che preoccuparsi di come accedere alla rete aziendale, sono soluzioni che trasferiscono l’ufficio a casa del lavoratore, portandosi dietro tutta l’affidabilità e le garanzie che si può richiedere”, mette in luce Francesco Russo, Director of Digital innovation di IFIConsulting. Dal momento che le reti domestiche tendono a essere più vulnerabili di quelle aziendali, in questa era di nuova normalità è dunque necessario portare delle componenti hardware a casa del dipendente, così da adottare regole di sicurezza più profonde, capaci di fermare i sempre più micidiali attacchi del cybercrime:

“Grazie all’infrastrutture da remoto Aruba, integrate con le Policy management implementate da un software come Clearpass, si riesce a effettuare automaticamente un deploy di configurazioni di sicurezza utente per utente, dispositivo per dispositivo, già in casa del dipendente, esattamente come si fosse in ufficio”, evidenzia Ercoli.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori