Logo ImpresaCity.it

Veritas: non si ferma l’accelerazione verso il cloud

Rilevato un incremento di quattro volte rispetto all’anno scorso nel trasferimento dei dati verso i principali cloud pubblici, per alimentare il backup e il disaster recovery su larga scala

Redazione Impresacity

Il mondo enterprise sta accelerando le iniziative di trasformazione verso il cloud, rivela Veritas Technologies, che solo nell’ultimo anno ha registrato un quadruplicamento della quantità di dati trasferiti dagli ambienti on-premise ai due principali cloud pubblici.

Non solo: anche i risultati dell’ultimo report Truth in Cloud, uno studio commissionato da Veritas sulle sfide della gestione dei dati in-the-cloud e condotto la scorsa estate su un campione di oltre 1600 decisori in tutto il mondo, ribadiscono questo spostamento. Il 47% degli intervistati per la ricerca ha infatti affermato che lo stato attuale dell’infrastruttura della propria azienda è caratterizzato da una divisione equa tra cloud pubblico e data center. Tuttavia, oltre il 70% indica che lo stato finale desiderato è quello di eseguire la maggior parte o tutte le applicazioni sull’infrastruttura cloud pubblica.

Gli intervistati si stanno muovendo rapidamente per far sì che questo accada per gli ambienti non di produzione e ambienti di sviluppo/test, così come per sistemi di produzione mission-critical. La natura sempre più distribuita dei sistemi IT è probabilmente una delle principali ragioni per cui molte aziende stanno aumentando i propri investimenti nella tecnologia utilizzata per proteggerli e renderli sicuri.

Quasi il 70% ha allocato un budget per l’acquisto di nuove soluzioni per la protezione dei dati nel cloud nei prossimi 12 mesi, e la maggior parte di essi prevede un aumento sostanziale del budget per il backup e recovery nei prossimi tre anni. Tuttavia, laddove gli intervistati erano responsabili sia per i workload on-premise che per quelli basati su cloud, quasi la metà preferirebbe farlo con un’unica soluzione di backup.

I nostri clienti stanno fortemente scegliendo il cloud per nuovi workload e implementazioni avanzate. Oggi, molte organizzazioni traggono vantaggio dall’orchestrazione del disaster recovery, dalla protezione dei dati in-the-cloud e dagli ambienti ibridi on-premise e cloud”, ha sottolineato Deepak Mohan, Executive Vice President, Enterprise Data Protection and Compliance, di Veritas. “La nostra piattaforma integrata Enterprise Data Services semplifica l’estensione della protezione di livello enterprise dall’on-premise al cloud e garantisce che i dati siano sempre disponibili, conformi e sicuri.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 28/11/2019

Speciali

Speciali

La nuova IT per la Digital Transformation

Speciale

Stampa gestita: il Printing è sempre più servizio