Logo ImpresaCity.it

Anche gli endpoint Android sono protetti da Palo Alto

La soluzione Traps si arricchisce di una app specifica per i device del robottino verde

Redazione Impresacity

Traps 5.0, l’offerta di protezione per gli endpoint di Palo Alto Networks, e Traps Management Service, servizio basato su cloud progettato per semplificare la gestione della sicurezza degli endpoint, arricchiscono le proprie funzionalità con la nuova app Traps for Android, che estende le capacità di rilevazione e protezione degli endpoint Android, grazie all’analisi locale e alla threat intelligence di WildFire per individuare e prevenire l’esecuzione di malware. 

Traps for Android, supportata a partire da Android 4.4, noto comunemente come KitKat, può sottoporre app sconosciute a Traps Management Service per un’analisi approfondita da parte di WildFire. Con questo servizio è possibile monitorare lo stato di salute dell’app Traps e visualizzare i dettagli sugli eventi di sicurezza che avvengono sugli endpoint Android.  

La nuova app di Palo Alto Networks rafforza le policy di sicurezza per determinare se bloccare malware conosciuto e file sconosciuti ed effettuare analisi locali per verificare l’eventualità che un file sconosciuto sia un malware. Se si considera che l’85 per cento dei nuovi dispositivi mobili venduti a livello mondiale sono basati su Android, e che il suo ecosistema è il più colpito da vulnerabilità, non sorprende che sia diventato uno degli obiettivi preferiti degli autori di malware. Infine, funzioni di controllo aggiuntive permettono agli amministratori di autorizzare o bloccare applicazioni non note prima che Traps riceva una conferma ufficiale sull’app. 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 03/07/2018

Speciali

speciali

Check Point Experience, il futuro della cybersecurity è servito

speciali

Red Hat Open Source Day 2018, l’open source ridisegna il mondo