Logo ImpresaCity.it

Enel punta sulla fibra ottica anche in Sudamerica

Enel è pronta ad acquisire Ufinet, con una operazione a passi successivi valutata in quasi 2,3 milioni di euro

Redazione Impresacity

Enel ormai gioca su più tavoli quando si tratta di infrastrutture in fibra ottica. Se in Italia tutto passa attraverso Open Fiber e i suoi accordi, ora l'attenzione si sposta sul mercato sudamericano con una nuova partecipazione azionaria che apre la strada a una probabile acquisizione di un importante operatore internazionale.

Il primo passo è l'acquisto, attraverso Enel X, del 21% di una società veicolo in cui confluirà il 100% di Ufinet International, operatore wholesale di reti in fibra ottica leader in America Latina. L'operazione è stata valutata circa 150 milioni di euro e vede il coinvolgimento del fondo Sixth Cinven Fund, che manterrà il restante 79% della società veicolo.

La parte interessante dell'accordo con il fondo è che questa operazione apre la strada alla completa acquisizione di Ufinet. Nel corso del 2021 Enel X potrà infatti decidere se acquisire la partecipazione di Sixth Cinven Fund investendo una cifra aggiuntivo che varierà fra 1.320 e 2.100 milioni di euro, a seconda delle performance economiche della società congiunta.

enel office 750 471
Se così fosse, Enel X si troverebbe a controllare completamente un operatore al momento attivo in 14 nazioni dell’America Latina con oltre 49 mila chilometri di fibra ottica, di cui circa 17 mila in aree metropolitane, e con contratti a lungo termine con importanti gruppi telefonici multinazionali.

Questa evoluzione permetterebbe di replicare in America Latina, su larga scala, il modello definito in Italia con Open Fiber. L'idea è quella di sfruttare le reti di distribuzione per la fornitura di servizi energetici - Enel in Sud America ha oltre 26 milioni di clienti in tal senso - come leva per indirizzare nelle più grandi metropoli dell'America Latina la crescente domanda di connettività a banda larga. Enel/Ufinet in questo senso opererebbe come fornitore wholesale e stipulerebbe accordi con operatori partner.

Una evoluzione di questo genere è peraltro già esplicitamente prevista per Enel X nell'ambito del Piano Strategico 2018-2020 di Enel.
Pubblicato il: 25/06/2018

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud