Logo ImpresaCity.it

AutoCAD 2019, un unico strumento per tutti i professionisti

La versione 2019 della piattaforma di progettazione include, tra le varie novità, l'integrazione di tutti i toolset disponibili per i vari ambiti verticali

Autore: Redazione Impresacity

AutoCAD non sarà magari come una volta il prodotto simbolo di Autodesk, che oggi va molto oltre l'ambito della progettazione, ma ogni suo aggiornamento viene comunque considerato con interesse dagli utenti, effettivi come potenziali. Vale anche per AutoCAD 2019, che conferma l'approccio ad abbonamento adottato da qualche tempo e si presenta con una novità che tocca direttamente la produttività dei suoi utilizzatori: includere tutti i toolset specifici che sinora richiedevano la scelta di una versione del software piuttosto che un'altra.

Più in dettaglio, AutoCAD 2019 comprende i sette toolset verticali che sinora avevano caratterizzato le versioni Architecture, Electrical, Map 3D, Mechanical, MEP, Plant 3D e Raster Design. Ciò significa avere immediatamente a disposizione qualcosa come 750 mila componenti tra oggetti, stili, parti e simboli. Oltre a questa abbondanza, i componenti dei vari toolset sono stati potenziati per velocizzare le operazioni di definizione degli elementi di progetto.

Autodesk ha lavorato anche per semplificare la gestione dei progetti quando non ci si trova davanti alla propria workstation. Gli abbonati ad AutoCAD 2019 hanno a disposizione una versione migliorata dell'app mobile e, soprattutto, una web app tutta nuova: puntando il browser a web.autocad.com si accede ai propri file conservati in cloud e a una gamma di funzioni grafiche di base (in particolare drafting 2D, alcuni tool di editing e la gestione dei layer). AutoCAD 2019 desktop tra l'altro prevede comandi specifici per l'esportazione e l'importazione dei file grafici verso e da le versioni web e mobile.

autocad webapp
Tra le altre novità di AutoCAD 2019 spiccano poi la funzione DWG Compare per evidenziare automaticamente le differenze tra due versioni di uno stesso file, con tanto di controllo dele revisioni, e le Shared View. Si tratta di una estensione della precedente funzione Share Design Views che permette di condividere progetti con clienti e collaboratori senza inviare loro i file DWG. AutoCAD genera un file ad hoc, accessibile attraverso un URL e visualizzabile all'interno di un semplice browser, con anche la possibilità di apportare commenti.

Autodesk ha anche aggiornato l'interfaccia grafica di AutoCAD a un design più "piatto" che rende meglio sui monitor ad alta risoluzione. Le performance del software nelle operazioni di grafica 2D sono state potenziate e dovrebbero risultare, secondo la software house, sino a due volte più veloci.
Pubblicato il: 29/03/2018

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud