Logo ImpresaCity.it

Salesforce potenzia la linea Essentials

Sono state lanciate le versioni "light" di Sales Cloud e Service Cloud, pensando alle aziende che non hanno ancora approcciato il mondo del CRM esteso

Redazione Impresacity

Salesforce ha deciso di dare maggiore sostanza alla sua linea Essentials, che era stata lanciata qualche mese fa ma che al momento comprende solo Lightning Essentials per le attività di CRM e di marketing automation. Idealmente la linea Essentials dovrebbe man mano comprendere versioni "leggere" di tutte le piattaforme sviluppate nel tempo da Salesforce. Leggere sia nelle funzioni, che non sono tutte quelle delle versioni complete, ma anche nel prezzo: da 25 euro/mese per utente, per un massimo di cinque utenti.

Le applicazioni Essentials presentate ora da Salesforce sono Sales Cloud Essentials e Service Cloud Essentials, destinate rispettivamente alla gestione di piccoli team di venditori e di helpdesk con un numero limitato di addetti. Sono applicazioni in SaaS pensate per le aziende che non utilizzano, per gli scopi indicati, strumenti particolarmente complessi e si limitano a gestire le informazioni con la posta elettronica e qualche spreadsheet.

Sales Cloud Essentials offre tra l'altro una console per gestire le informazioni legate ai clienti e le comunicazioni verso di essi, anche via mobile, come anche report e dashboard per monitorare l'andamento delle attività di vendita. Analogamente, Service Cloud Essentials unifica in una unica "vista" lo storico di tutte le interazioni con i clienti, indipendentemente dal canale di comunicazione usato.

write 593333 1280

Pur essendo Essentials, le nuove offerte comprendono l'accesso alla piattaforma Trailhead per la formazione online e sono estendibili con moduli sviluppati da terze parti, acquistabili in una sezione dedicata (lo Small Business Hub) dell'AppExchange utilizzato anche dagli utenti delle piattaforme di fascia più elevata.

Anche Sales Cloud Essentials e Service Cloud Essentials comprendono poi funzioni di machine learning, seppure limitate. Il modulo Einstein Activity Capture automatizza alcune operazioni di data entry, legate ad esempio alle informazioni relative a messaggi di email e appuntamenti in agenda.

Il maggior impegno di Salesforce sulle soluzioni Essentials ha diverse motivazioni. La più ovvia è conquistare nuovi clienti che non hanno mai approciato applicazioni di CRM evoluto, ma c'è anche l'intenzione di standardizzare la base utenti su una base tecnologica comune, condivisa dalle applicazioni cloud più complesse come dalle Essentials. Nel mirino c'è probabilmente anche Microsoft, in particolare gli utenti effettivi e potenziali di Dynamics 365 che potrebbero essere attratti da soluzioni più economiche.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 14/03/2018

Speciali

speciali

La sicurezza informatica al servizio della digital transformation

speciali

Check Point Experience, il futuro della cybersecurity è servito