Logo ImpresaCity.it

Oltre un quarto delle imprese già guarda a blockchain

Secondo 451 Research il 28 percento delle aziende ha in qualche modo approcciato blockchain, ma un mercato confuso rallenta lo sviluppo dei progetti

Redazione Impresacity

Molte aziende hanno incominciato a sperimentare l'utilizzo delle tecnologie blockchain e dei ledger distribuiti. Dato però che i casi di cui si parla sono quasi sempre quelli più eclatanti e in gran parte quelli collegati a un uso molto particolare (le criptovalute), diventa difficile stimare la diffusione effettiva delle sperimentazioni blockchain nelle aziende "normali", per applicazioni enterprise.

Una indicazione in merito viene da 451 Research che, basandosi su un campione di imprese principalmente nordamericane ed europee, ha calcolato come il 28 percento abbia in corso valutazioni sull'uso di blockchain o abbia già adottato in qualche modo la tecnologia. Resta comunque bassa - al 3 percento circa - la quota delle imprese che sta usando blockchain in applicazioni o sistemi di produzione.

Secondo 451 Research il 20 percento delle aziende campione sta testando blockchain in una fase di valutazione, mentre il 4 percento ha avviato veri e propri trial o progetti pilota. Il 2 percento ha portato blockchain già in fase di test e sviluppo, ancora il 2 percento ha iniziato l'implementazione negli ambienti di produzione e solo l'uno percento ha concluso implementazioni ampie in produzione.

Uno dei principali freni alla diffusione di blockchain nelle imprese, spiegano gli analisti, è che non è semplice capire come implementare la tecnologia in maniera profittevole, oltretutto in un mercato con "migliaia di vendor e centinaia di consorzi" che spingono ciascuno il proprio approccio. Ciononostante in campo aziendale ci sono netti segnali che vanno in favore di blockchain, come ad esempio la necessità di un "system of record" affidabile per le operazioni in infrastrutture multicloud e di un sistema per l'autenticazione e la gestione delle interazioni fra dispositivi IoT.

Per questo l'opinione di 451 Research è che "blockchain sarà per le transazioni quello che Internet è stata per l'informazione", quindi un elemento sia di discontinuità sia di spinta positiva. E data la mancanza di competenze legate alle tecnologie blockchain, apre anche un mercato nuovo per le terze parti che sappiano portare skill e quindi favorire lo sviluppo dei progetti enterprise.
Pubblicato il: 15/12/2017

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud