▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Periodo: Settembre
Anno: 2023
Numero: 71

Leggi il Magazine

Siete il CIO di una mediogrande impresa e vi chiedono di implementare una nuova applicazione o di realizzare un nuovo servizio: dove decidete di farlo? A meno che non ci siano particolari requisiti di privacy o compliance, qualsiasi CIO che voglia mantenere il posto di lavoro punterà sul cloud ibrido. Per mille ragioni, probabilmente tutte valide.

Mediamente, però, i CIO oggi non sostengono più a spada tratta - ammesso che l’abbiano mai fatto - il modello integralista del cloud a oltranza.

Quello che oggi viene messo in dubbio da molte imprese, cioè, è l’approccio “cloud first”. Intendiamoci: “mediamente” vuol dire “per imprese con una infrastruttura IT complessa e un pregresso tecnologico on-premise di cui tenere conto”.

Per gran parte dei CIO oggi il cloud ibrido è una scelta architetturale stabile e motivata, non una fase di passaggio verso un cloud “totale” a cui si arriverà quando reti, cloud provider, piattaforme software e hyperscaler avranno raggiunto un alto grado di maturità e pervasività.

Rispetto allo scenario che gli hyperscaler potevano sognare anni fa, con tutti i workload su qualche public cloud, troppe cose sono cambiate. Abbiamo capito che il cloud dà una grande flessibilità, e questa è ancora la sua carta vincente, ma anche che ha i suoi limiti. In primis nei molti casi in cui una centralizzazione delle risorse e dei dati è sconsigliabile o proprio impraticabile, ma non solo.

C’è anche altro. La constatazione che basta poi poco a bloccare i servizi anche del migliore provider. Le bollette a fine mese dei servizi cloud...

Leggi il Magazine

Ultimi numeri Tutti i numeri

Magazine

Maggio

2024

78

Magazine

Aprile

2024

77

Magazine

Marzo

2024

76

Magazine

Febbraio

2024

75

Magazine

Novembre

2023

73

ImpresaCityCity Magazine

Innovazione, Confronto, Eccellenze italiane, Information technology come elemento vincente nel business di tutti i giorni. Da questi presupposti nasce IMPRESACITY MAGAZINE un nuovo mensile indirizzato a CIO e SENIOR MANAGER IT. Uno strumento di aggiornamento utile per l’operatività quotidiana, duraturo nel tempo e creato da professionisti del settore.

Cosa ci contraddistingue

IMPRESACITY MAGAZINE propone una formula innovativa, che intende mettere in contatto diretto il TARGET DI RIFERIMENTO con il mondo dell’offerta interessato ad acquisire visibilità e sviluppare relazioni durature con questi soggetti.

Cosa c'e' all'interno

Startup, Innovazione, Agenda digitale, Cloud, Mobile, Big Data, Social. Ma anche l’Internet delle cose, i Faccia a Faccia con gli analisti di mercato, le Case Study aziendali. Le soluzioni IT dei vendor leader fanno da asse portante al nuovo IMPRESACITY MAGAZINE CIO EDITION. Inoltre, sarà dato ampio spazio a contenuti che derivano direttamente dal mondo della domanda, (CIO, LOB manager, consulenti), interviste, focus group, incontri e racconti di esperienze concrete.

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter