Logo ImpresaCity.it

Toyota utilizza la Data Visualization di Oracle

L’applicazione di data visualization in cloud di Oracle usata per analizzare i trend di utilizzo del servizio di mobility sharing Ha:mo RIDE

Autore: Redazione

Toyota ha scelto Oracle Oracle Data Visualization Cloud Service per analizzare i trend di utilizzo del servizio di mobility sharing Ha:mo RIDE. Il servizio della società giapponese, fruibile via smartphone. utilizza vetture piccole e maneggevoli, per uno o due passeggeri, ovvero gli i-Road e i Coms, capaci di percorrere 50 chilometri con un pieno di elettricità. La possibilità di analizzare dati strutturati e contestualmente visualizzare specifici scenari è il punto di forza della soluzione di Oracle ed è coerente con le esigenze di Toyota.

toyota-editorial-citelib-launch-2014-large-article.2-tcm-11-240452.jpg
“Ha:mo migliorerà la comodità, l’accesso, il trasporto, aiutando le persone a muoversi e dando nuove opportunità alle comunità locali” ha dichiarato Makoto Tamura, responsabile di Ha:mo “Usiamo Oracle Data Visualization Cloud Service per analizzare i trend di utilizzo allo scopo di migliorare la prossima generazione di questo sistema di trasporto e verificare la sua efficacia come servizio di sharing nel rispondere a tutti i tipi di esigenze”.

Ha:mo è un servizio  che Toyota sta sperimentando in Francia, a Grenoble, e in Giappone, a Tokyo. L'esperimento di Grenoble, partito 2 anni fa, con 27 stazioni di raccolta per un totale di 70 veicoli, ha dato risultati sono incoraggianti: dopo un primo anno utile per mettere a punto tutti gli anelli della catena, i dati indicano che l’utilizzo del sistema è quello atteso. Ogni noleggio dura in media 45 minuti per una distanza media di 5 chilometri e il 75% degli utenti sceglie l’opzione di “sola andata”, prendendo il veicolo in un punto e lasciandolo in un altro.
Pubblicato il: 30/09/2016

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni