Ssd e Ia nel menu enterprise di Intel

Il primo modulo storage Optane punta sulle prestazioni, ma a un prezzo elevato. Aperta, in parallelo, una divisione dedicata all’intelligenza artificiale.

Cloud
Sempre più decisamente Intel punta al cuore dei data center aziendali, lavorando in diverse direzioni. Una delle più inedite riguarda lo storage flash, dove si colloca la prima generazione dei dispositivi Ssd Octane.

octane.jpgL'innovazione risiede soprattutto nell'approccio tecnologico, poiché le unità non sfruttano componenti flash Nand bensì la memoria 3D Xpoint, utilizzata per la prima volta da Micron nel 2015. Essa non utilizza transistor, ma una struttura a punti di incrocio: i conduttori perpendicolari connettono 128 miliardi di cellule di memoria densa. Ciascuna cellula memorizza un solo bit di dati. Questa struttura compatta permette di raggiungere alte prestazioni e densità. Le cellule di memoria sono disposte su multipli strati.

La tecnologia disponibile è in grado di memorizzare 128 Gb per die su due strati di memoria, mentre le future generazioni potranno aumentare il numero di strati. L'accesso, la scrittura e la lettura delle cellule di memoria si ottiene con la variazione del voltaggio inviato a ciascun selettore, cosa che elimina la necessità dei transistor, aumentando la capacità.

L'innovazione, tuttavia, ha un prezzo. L'Intel Optane Ssd Dc P4800X, che ha la forma di una scheda Pci Express da 375 Gb, è commercializzata a 1520 dollari. D'altra parte, l'utilizzo di riferimento riguarda i server aziendali che fanno girare applicazioni pesanti ed esigono prestazioni costanti.

Intel lavora anche sul fronte dell'intelligenza artificiale e ha creato una nuova divisione dove saranno integrate risorse ingegneristiche, software, hardware e di ricerca & sviluppo. La sua missione sarà soprattutto quella di elaborare standard e trovare soluzioni che permettano di ridurre i costi legati all'utilizzo dell’Ia. In costruttore creerà anche un laboratorio di ricerca specializzato su questo fronte, per creare nuove architetture e algoritmi.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Webinar

Attacco al cloud, così stanno sabotando la ripartenza. Correre ai ripari, evitare rischi

Speciale

Stampa gestita: il servizio conquista

Speciale

HPE Innovation Lab NEXT: ripartire con la co-innovazione

Webinar

La cyber security agile per la nuova IT

webinar

Sicurezza, privacy, edge e cloud: come gestirli al meglio per ripartire con successo. #DataSecurity, la diretta streaming

Calendario Tutto

Lug 23
Infoteam e Dell Technologies - Attacco al cloud, così stanno sabotando la ripartenza.

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori