Logo ImpresaCity.it

Arcserve abbina backup e disaster recovery

La nuova generazione di appliance Pbba della gamma Udp estende la portata anche ai servizi cloud pubblici.

Redazione ImpresaCity

Le evoluzioni tecnologiche degli ultimi anni hanno portato a concepire il backup non solo come semplice replica dei dati aziendali ma come vero e proprio strumento anche per il disaster recovery.
Arcserve rafforza questo concetto con la nuova generazione di appliance Pbba (Purpose-built backup appliance), progettata per aziende alla ricerca di una soluzione di protezione dei dati all-in-one di semplice implementazione.
Tra le caratteristiche della gamma spiccano una capacità di storage che arriva a proteggere fino a 240 terabyte di dati, funzionalità hardware ottimizzate per una resilienza di livello enterprise, la presenza di un wizard di installazione che aiuta a completare il processo in 15 minuti.
Va notato che i prodotti, appartenenti alla famiglia Udp Appliance, si occupano anche dei servizi cloud pubblici e di Arcserve Cloud, per offrire una completa soluzione di backup e recovery remoto, con l'opzione di poter utilizzare anche il servizio DraaS (Disaster recovery as-a-service).
Nel complesso, la nuova gamma sarà composta da 16 modelli è disponibile da novembre. Tutti sono completamente interoperabili con le implementazioni software Arcserve Udp e possono essere utilizzati come sistemi all-in-one per le filiali gli uffici decentrati oppure come appliance di backup, deduplica, recovery e gateway cloud per i siti primari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 11/10/2016

Tag: Mobile

Speciali

Speciali

Gli ERP nell’era della trasformazione digitale

Speciali

NetApp Data Driven Academy