Logo ImpresaCity.it

SecureDrive, la cassaforte digitale di InfoCert

Disponibile la soluzione cloud InfoCert di sincronizzazione e condivisione di file con opzioni di accesso via Web, client desktop o app IoS/Android

Piemme

File Transfer, Backup, uno storage dove condividere dati, documenti, dove condividere informazioni. Molto è cambiato rispetto al passato, i dati possono essere oggi in un luogo diverso dal proprio hard disk, non devono necessariamente rimanere sotto la propria scrivania, ma li si possono esportare nel cloud e accedere via un qualunque client, sia fisso che mobile.
Di strumenti e soluzioni di questo tipo ve ne sono ormai in circolazione una gran quantità, prevalentemente rivolte al mondo consumer. Per i professionisti, per le imprese e per la pubblica amministrazione è importante avere servizi sicuri che rispettino regole e policy di sicurezza. Coerentemente con queste esigenze Infocert, ha annunciato SecureDrive, la soluzione cloud di sincronizzazione e condivisione di file - con opzioni di accesso via Web, client desktop o app IoS/Android - pensata per rispondere alle esigenze di storage e collaboration di aziende e professionisti.


infocert.jpg

Una soluzione allineata a quanto sinora proposto da InfoCert
, società che ha nel tempo sviluppato tutta una serie di servizi a complemento della digitalizzazione e dematerializzazione dei documenti. “SecureDrive, afferma Danilo Cattaneo, direttore generale di Infocert, è soprattutto una soluzione trusted, che beneficia della garanzia di Infocert, primo Ente Certificatore in Italia e Trusted Partener riconosciuto a livello europeo”.
Il service provider ha un fatturato che nel 2014 ha superato i 40 milioni di euro e vanta oltre cinque milioni di certificati di Firma Digitale, un milione e quattrocentomila caselle di Posta Elettronica Certificata, seicento milioni di documenti conservati in modalità sostitutiva e oltre ventimila clienti per il servizio di Fatturazione Elettronica verso la PA.
Più e più servizi Infocert, vedi LegalInvoice e LegalMail, hanno trovato una loro naturale collocazione nel cloud. Ora è la volta di SecureDrive, definita da Cattaneo come una vera cassaforte digitale, che consente di memorizzare, condividere e accedere in mobilità ai dati più importanti con semplicità, ma senza scendere a compromessi in termini di sicurezza. I dati sono protetti da sistema di cifratura sono accessibili unicamente dagli utenti.
Abbiamo progettato una soluzione – aggiunge e conclude Pierpaolo Benintende, direttore marketing - che segue le raccomandazioni dell’Unione Europea in tema di Cloud Computing, aderisce agli stadard dei principlai ordini di categoria e aiuta a rispettare la legge di tutela della privacy”.
SecurDrive è disponibile in tre versioni, Lite, Standard e Pro, con costi/mese risepttivamente di 0,99 euro per un Gb, di 4,99 per 10 Gb e di 12,99 per 30 Gb.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 30/04/2015

Tag:

Speciali

Speciali

Check Point Experience 2019

Webinar

Non aprite quella mail… come e perché continuiamo, tutti, a cadere nella stessa trappola