▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Qualys, una piattaforma cloud anche in Italia

Con un occhio alla data sovereignty, si arricchisce il portfolio di cyber risk management della società, anche per soddisfare la strategia cloud del Perimetro di Sicurezza Nazionale Cibernetico italiano

Sicurezza Cloud

La sicurezza in SaaS di Qualys si arricchisce con una nuova piattaforma cloud condivisa con sede in Italia. La nuova Shared Cloud Platform, SCP, che ospita il portafoglio di risk management IT di Qualys, è in linea con la strategia cloud del Perimetro di Sicurezza Nazionale Cibernetico italiano e consente ai clienti Qualys del nostro Paese di soddisfare i requisiti di privacy archiviando i dati localmente.

Basata sul cloud Oracle, la nuova piattaforma nasce per “soddisfare tutte le esigenze del mercato italiano in materia di infrastrutture critiche e di data sovereignty, e arricchisce ulteriormente la nostra proposta di security e mitigazione dei rischi”, sottolinea Emilio Turani, Managing director per Italia, South Eastern Europe, Turchia e Grecia di Qualys, durante la presentazione della nuova piattaforma a metà settembre a Milano.


Emilio Turani di Qualys

L’incontro ha visto anche la presenza di Sumedh Thakar, CEO di Qualys e di Alberto Manfredi, Presidente e Chapter Leader di CSA Italy, la Cloud Security Alliance. Il CEO di Qualys ha ribadito che “in uno scenario quale quello di oggi, nel quale praticamente tutte le attività sono digitali, e dove gli attacchi e le minacce alla sicurezza si moltiplicano incessantemente, un tema sempre più importante è quello dell’implementazione di soluzioni di security realmente efficaci: in questo senso, un notevole aiuto è quello fornito dall’automazione, di particolare rilievo anche alla luce della scarsità di veri esperti di cybersecurity”.


Sumedh Thakar di Qualys

È anche per questo che Qualys arricchisce continuamente la propria piattaforma, che si configura sempre più come una soluzione in grado di coprire tutti gli aspetti relativi alla mitigazione dei rischi, oltre alle funzionalità in tema di conformità e di sovranità dei dati. Quest’ultimo aspetto sta crescendo costantemente di importanza, anche alla luce dei nuovi scenari geopolitici, e Qualys non si fa cogliere impreparata, con piattaforme cloud condivise in numerose aree geografiche, come per esempio Stati Uniti, India, Europa, e ora Italia.

La piattaforma condivisa di Qualys, costruita su un'architettura cloud-nativa, nasce infatti per offrire un'esperienza robusta e scalabile, semplificando l'integrazione e fornendo funzionalità e dashboard unificate che aiutano le aziende a ridurre il rischio informatico, ed è pienamente conforme agli standard di sicurezza cloud dell'ACN contenuti nella Risoluzione 307, supportando attivamente l'adozione del cloud nei settori della Pubblica Amministrazione, delle Infrastrutture Critiche, delle Imprese Commerciali e Industriali. Inoltre, va nella direzione di aiutare a soddisfare i requisiti della strategia cloud italiana e supporta il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, eliminando il potenziale ostacolo dei problemi di sovranità dei dati per i clienti italiani, fornendo al contempo una latenza ridotta, una maggiore affidabilità e un servizio più rapido.

Nel dettaglio, la nuova Shared Cloud Platform in Italia alimenta la suite di soluzioni integrate di Qualys per la riduzione del rischio informatico, tra cui: VMDR, Vulnerability Management, Detection & Response, per scoprire, valutare, dare priorità e rimediare alle vulnerabilità critiche in tutta l'azienda in tempo reale, sfruttando un'accurata valutazione del rischio con Qualys TruRisk; Patch Management per semplificare e accelerare il patching delle vulnerabilità e rimediare efficacemente ai sistemi IT; TotalCloud, ovvero una soluzione di Cloud Native Application Protection Platform alimentata da AI in tempo reale che fornisce una gestione unificata delle vulnerabilità, delle minacce e della postura, dallo sviluppo al runtime, consentendo alle aziende italiane di iniziare in modo sicuro e di mantenere la sicurezza durante la transizione al cloud; e infine le piattaforme di Unified Endpoint Protection (EPP) e la soluzione di Endpoint Detection and Response (EDR) per difendere gli endpoint da malware e ransomware.


Alberto Mandredi di CSA Italia

Infine, Alberto Manfredi, Country Leader e Presidente di Cloud Security Alliance Italia, ha sottolineato che Qualys “sta perseguendo attivamente l'autorizzazione dell'Agenzia Nazionale per la Cybersecurity, ACN, per la sua piattaforma cloud condivisa in Italia. Questo impegno dovrebbe culminare in una certificazione CSA Star, che rappresenta un risultato significativo dei nostri sforzi di ricerca indipendente”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

AI Generativa

Speciale

Sviluppo Software

Speciale

L’Ecommerce B2B in azione

Speciale

Speciale Mobile World Congress 2024

Webinar

Dopo CentOS, tutto quello che serve sapere sull’evoluzione del sistema operativo enterprise

Calendario Tutto

Giu 18
IDC Security Forum 2024
Giu 18
Il supporto di Gyala per ottenere la compliance alla NIS2: tecnologia e consulenza
Lug 04
#MeseDelCanale - L'intelligenza artificiale come acceleratore strategico per il canale

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter