Microsoft, le sfide e le priorità di oggi per le aziende italiane

In un evento di metà novembre a Milano confermato l’impegno a partire dal piano Ambizione Italia e dallo sviluppo della nuova regione Data Center italiana. In scena anche una nuova soluzione per la gestione della supply chain

Trasformazione Digitale

Un evento in grande stile, quello organizzato da Microsoft a Milano a metà novembre. MADE IN DIGItaly è il titolo della giornata che ha coinvolto oltre 1500 imprenditori, manager e professionisti in un confronto sulle sfide attuali e sulle opportunità del digitale. A partire dalla conferma del piano di investimenti in tecnologie e formazione Ambizione Italia, che a oggi ha raggiunto 2,5 milioni di persone e che vede anche lo sviluppo della nuova regione Data Center italiana per aiutare le aziende ad accedere a servizi cloud locali e sicuri.

Nel dettaglio, oltre a confermare il proprio impegno per aiutare le aziende a fronteggiare la crisi energetica con servizi cloud sostenibili a partire dal Data Center italiano, Microsoft ha anche presentato la nuova Microsoft Supply Chain Platform, una piattaforma pensata per ottimizzare la resilienza della supply chain nell’attuale scenario di disruption. La piattaforma componibile abilita una migliore orchestrazione del patrimonio di dati con un approccio aperto e che, facendo leva sul Cloud di Microsoft, mette a disposizione le migliori tecnologie di AI, collaborazione, sviluppo low code e sicurezza per consentire alla aziende di adottare le funzionalità in linea con le proprie esigenze, creando connettori per ottimizzare la trasparenza dei flussi, sviluppando workflow su misura e collaborando in modo sicuro internamente e con stakeholder esterni.

Al centro della piattaforma si colloca il Microsoft Supply Chain Center, un centro di commando volto a offrire maggiore visibilità e controllo sulla supply chain, lavorando nativamente con dati e applicazioni lungo la catena di approvvigionamento e integrando insight provenienti anche da sistemi gestionali come SAP e Oracle. In un’epoca di crescente complessità, con Supply Chain Platform e Supply Chain Center, Microsoft intende offrire due strumenti concreti per consentire anche alle aziende italiane di capitalizzare gli investimenti pregressi e di ottenere insight strategici per agire in modo rapido e far fronte alla discontinuità della supply chain.

Tra le tante dinamiche pervasive di cui si è discusso nella giornata milanese di metà novembre, vi è anche quella della trasformazione del mondo del lavoro: il lavoro ibrido richiede un nuovo approccio. Al riguardo, Microsoft ha illustrato la sua visione: non c’è una ricetta univoca per scegliere tra lavoro in presenza e lavoro da remoto, dipende da carattere, ruolo, settore, tipo di mansione, ma in generale il lavoro non può più essere inteso come un luogo, bensì deve essere ripensato come un’esperienza in grado di coinvolgere i dipendenti a prescindere da tempo e spazio. Perciò è fondamentale mettere le persone al centro e il cloud è uno straordinario abilitatore in questo senso: “Put your people first”. Grazie a soluzioni human-centric, come la piattaforma cloud di employee experience Microsoft Viva, è possibile connettere persone, processi e dati e consentire a ciascuno di realizzare il proprio potenziale.


“Mai come in questo momento le aziende si trovano a dover affrontare sfide epocali. Il digitale, con il cloud in particolare, può essere un driver di crescita sostenibile per aiutare le aziende italiane a gestire la complessità. Due gli elementi su cui puntare: tecnologia e capitale umano. In primis Microsoft s’impegna per supportare le organizzazioni di qualsiasi dimensione e settore con investimenti infrastrutturali come la regione Data Center italiana in sviluppo. Altro focus su cui Microsoft si concentra è la formazione, per contribuire allo sviluppo di skill utili a cogliere queste opportunità. La carenza di competenze rischia, infatti, di essere un freno alla competitività del Paese: con Ambizione Italia ci stiamo attrezzando per contribuire a ridurre questo gap”, commenta Silvia Candiani, Amministratore Delegato di Microsoft Italia.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Download

La nuova cyber security: cosa ne pensano i CISO italiani

Speciale

Internet of Things in Italia: Sviluppo e Novità

Monografia

La sostenibilità al centro

Speciale

Software Enterprise

Speciale

Veeam On Tour 2022

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter