MWC 2021: IBM ha un Cloud Pak per il 5G

IBM Cloud Pak for Network Automation punta sull'AI per semplificare l'implementazione e la gestione delle reti 5G

Cloud
Uno dei punti chiave per lo sviluppo del 5G sta nella "cloudification" della rete di core degli operatori mobili. Trasportare cioè una rete molto tradizionale e poco elastica al modello software-defined del cloud, in modo da poter erogare dinamicamente risorse, servizi ed applicazioni che sfruttino la maggiore banda e la minore latenza delle nuove reti mobili wireless 5G. E così, si auspica, ricavare quel fatturato che serve a sviluppare ulteriormente altre reti ed altri servizi.

Il problema è che la cloudification non è un processo banale. E poi che le reti cloud-style richiedono, per la loro gestione ottimale, funzioni e caratteristiche che le reti telco tradizionali spesso non hanno. O non hanno allo stesso grado. Pensiamo ad esempio alle caratteristiche di visibility "totale" ed alle funzioni di automazione.

Per questo al Mobile World Congress 2021, IBM ha presentato il suo Cloud Pak for Network Automation, una piattaforma che punta su funzioni di machine learning per automatizzare la creazione, la configurazione e la gestione delle core network 5G. Il Cloud Pak si basa su Red Hat OpenShift e si pone essenzialmente il compito di gestire le VNF - le funzioni virtualizzate di rete, software-based - dell'infrastruttura, anche se provengono da vendor diversi. Componenti di analytics, machine learning e AIOps collaborano per rilevare trend e pattern nei dati di networking, per comprendere dove e come ottimizzare il funzionamento della rete, anche in maniera del tutto automatica.
oracle 5gIBM ha poi già indicato una futura evoluzione del nuovo Cloud Pak: estenderlo con l'integrazione delle funzioni di performance management e performance assurance di Turbonomic, che ha acquisito qualche tempo fa. L'obiettivo è dare al Cloud Pak la possibilità di analizzare quantità ancora maggiori di dati di telemetria della rete, per ottenere informazioni più dettagliate sulle performance dell'infrastruttura e dei servizi che questa supporta. Queste informazioni diventano raccomandazioni per chi gestisce la rete e possono alimentare anche funzioni di gestione automatica.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

La nuova Sanità post-pandemia

Speciale

Il New Normal dei Data Center

Speciale

La Cyber Security del new normal

Webinar

Multicloud management: gestire le "nuvole" senza problemi

Webinar

MITRE ATT&CK: una guida chiara per la cyber security aziendale

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori