Trend Micro: Italia tra i più colpiti al mondo da malware e ransomware nel 2020

Il nostro Paese è primo in Europa e quinto al mondo per attacchi macro malware, settimo per malware e undicesimo per ransomware

Sicurezza
L’allarme è di Trend Micro: le minacce informatiche continuano a flagellare l’Italia, che nel 2020 a livello mondiale risulta il quinto Paese più colpito dai macro malware e primo in Europa, il settimo per attacchi malware e l’undicesimo per attacchi ransomware. I dati emergono da “A Constant State of Flux: Trend Micro 2020 Annual Cybersecurity Report”, il report di Trend Micro Research sulle minacce informatiche che hanno colpito nel corso dell’anno passato.  

Nel 2020 Trend Micro ha rilevato 119.000 minacce al minuto, facendo registrare una crescita del 20% rispetto al 2019. Le cause di questo incremento sono da ricercarsi nel lavoro da remoto che ha determinato l’incremento della pressione cybercriminale su molte infrastrutture. Gli attacchi alle reti domestiche sono infatti cresciuti del 210% raggiungendo i 2,9 miliardi.

Il phishing continua a essere una delle tattiche più sfruttate dai cybercriminali, il 91% di tutte le minacce è arrivato infatti via email e gli URL unici di phishing intercettati sono stati 14 milioni. Il numero di vulnerabilità pubblicate dalla Zero Day Initiative di Trend Micro è cresciuto del 40%, per un totale di 1.453 vulnerabilità, l’80% delle quali è stato etichettato “ad alto rischio”.  

Se in tutto il mondo Trend Micro ha bloccato nel 2020 un totale di 62,6 miliardi di minacce, per quanto riguarda il nostro Paese il dettaglio del 2020 mostra che nel Macro Malware l’Italia è il Paese più colpito in Europa e quinto al mondo, con 12.953 attacchi ricevuti; nel Malware, il numero totale di malware intercettati in Italia nel 2020 è di 22.640.386: cinque milioni in più rispetto al 2019, che vale la posizione numero sette a livello mondiale; nel Ransomware, l’Italia, preceduta dalla Germania, è il secondo Paese più colpito in Europa, con il 12,2% dei ransomware di tutto il continente, mentre nel mondo è l’undicesimo Paese maggiormente attaccato da questa minaccia, che vede ai primi tre posti Turchia, Cina e India. 

Non solo: sempre in Italia nel 2020, il numero di app maligne scaricate nel 2019 è di 170.418, in undicesima posizione al mondo: le minacce arrivate via mail sono state 312.232.742; le visite a siti maligni sono state 11.548.546, mentre i siti maligni ospitati in Italia e bloccati sono stati 2.883.335; infine, per l’Online Banking, i malware di online banking intercettati sono stati 4.468.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

La nuova Sanità post-pandemia

Speciale

Il New Normal dei Data Center

Speciale

La Cyber Security del new normal

Webinar

Multicloud management: gestire le "nuvole" senza problemi

Webinar

MITRE ATT&CK: una guida chiara per la cyber security aziendale

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori