Irideos, a Milano una nuova Region per il cloud open source

Servizi in alta affidabilità per le aziende italiane ed europee con tre distinte Availability Zone su tre data center indipendenti e ad alte prestazioni

Cloud
Per Irideos, polo italiano dell’ICT partecipato tra gli altri dal fondo per l'innovazione F2i, arriva la seconda Region italiana di O.Cloud, che si affianca alle altre già operative a Milano, Francoforte e Amsterdam, in modo da formare un’unica piattaforma cloud estesa a livello europeo per supportare l’internazionalizzazione delle aziende italiane.

Localizzata nell’Avalon Campus di Irideos in via Caldera a Milano, la nuova architettura si estende sui data center iperconnessi di Irideos. Grazie a questa espansione, sottolinea una nota, sulla piattaforma O.Cloud è possibile disegnare soluzioni di business continuity con architetture ridondate su più data center e su più Availability Zone, e al tempo stesso realizzare soluzioni di back-up o disaster recovery sulle altre Region disponibili.


irideos sandro falleni
Sandro Falleni di Irideos
O.Cloud di Irideos è basata su tecnologie open source ed è adatta alla gestione di applicazioni con carichi di lavoro dinamici e irregolari nel corso del tempo. Certificata da AgID per l’erogazione dei servizi anche alla Pubblica Amministrazione e accreditata presso la Commissione Europea sin dal 2015, O.Cloud è stata progettata per rispondere alle caratteristiche di interoperabilità, portabilità e trasparenza, standard condivisi con il progetto Gaia-X, di cui Irideos è Day-1 Member e parte del Comitato Tecnico europeo.

La peculiarità della nuova Region è l’infrastruttura distribuita su tre data center interconnessi tra loro da un anello in fibra ottica. A ogni data center corrisponde una Availability Zone (AZ) diversa, con alimentazione, rete e connettività ridondate e separate, e che permette quindi di decidere dove e come distribuire la propria architettura sui tre data center. I dati, le informazioni e le applicazioni sono replicati in modo sincrono in ciascun data center, grazie alla minima latenza, rendendo quindi disponibili su O.Cloud servizi in alta affidabilità”, sottolinea Sandro Falleni, Direttore Tecnologie e Sistemi di Irideos.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori