SAP, a Digital Leaders On Air le persone sopra tutto

Il primo appuntamento dell’iniziativa, realizzata in collaborazione con IDC, ha stimolato riflessioni su come si collocano oggi le risorse umane nelle strategie aziendali anche alla luce degli impatti della pandemia

Trasformazione Digitale Mercato e Lavoro
Arrivata al terzo anno, non si ferma l’iniziativa Digital Leaders, promossa da SAP Italia, in collaborazione con IDC e il contributo di HRC Community e Intel. Solo che diventa digitale, causa ovviamente pandemia Covid-19. E così, a fine maggio, è andato in scena il primo appuntamento di Digital Leaders On Air, dedicato alla business community italiana e ai leader delle aziende che si occupano dei processi di digitalizzazione e innovazione in diversi ambiti, come Risorse Umane, Marketing, Finance, Procurement, Produzione e Ricerca e Sviluppo. 

Testimonianze d’eccezione

Il primo appuntamento, dedicato al tema Human experience e società digitale, ovvero come si collocano oggi le persone nelle strategie aziendali anche alla luce degli impatti determinati dalla pandemia, e intitolato “Le persone sopra tutto”, ha visto un interessante dibattito a partire dalla domanda “Come cambiano ruoli e responsabilità dei manager e delle aziende in questo nuovo decennio?. Introdotto e soprattutto condotto da Pepe Moder, Founder and Partner di Imaginars, il confronto ha visto un lucido inquadramento iniziale da parte di Carlo Cottarelli, Direttore Osservatorio sui Conti Pubblici Italiani, Università Cattolica del Sacro Cuore, cui sono seguiti gli interventi di Fabio Rizzotto, Associate Vice President, Head of Research and Consulting di IDC Italy, e quelli di Fausto Brembilla, Senior Vice President, Global Head HR service Delivery di SAP, e di Ivano Fossati, Head of Sales SAP Customer Experience per Italia e Grecia di SAP, oltre alle testimonianze di aziende del calibro di Enel, Telepass, Gruppo Iren e CNH Industrial
sap digital leaders 1In collegamento con Carlo Cottarelli

Modelli in trasformazione continua

Tema comune all’intero percorso, che si articola in quattro incontri, è la presentazione della ricerca svolta da IDC su un campione di 400 manager italiani “Digital Leaders e Digital Society Survey. La survey fotografa modelli di business in rapida trasformazione. Il 39% delle aziende è in fase avanzata nel valorizzare principi di sostenibilità. Concorrono all’evoluzione anche fattori quali motivazione, engagement, creatività: è in gioco il ruolo delle persone, come risorse aziendali e come clienti, cittadini. Il 52% delle aziende performa nella Customer Experience (CX)”, ha commentato Fabio Rizzotto, Associate Vice President, Head of Research and Consulting, IDC Italy. “L’altra faccia della medaglia dell’innovazione è la Employee Experience (EX): il 47% si distingue come EX Innovator. Nelle imprese, l’alleanza generazionale e cross-funzionale si conferma decisiva per valorizzare le complementarietà tra i Digital Leaders. Scenari che si intrecciano con ulteriori dinamiche osservate in queste settimane da IDC a livello globale e nazionale in tema di resilienza, continuity, ripartenza”. 

Puntare sull’employee experience

Le crisi mettono in evidenza la vera cultura di un’azienda. Quello che si sta verificando, dipendenti che, pur nel rispetto del distanziamento sociale, lavorano più che mai insieme, fanno emergere il valore di ognuno di noi. L’area HR, che in questo frangente riveste un ruolo importante in azienda, deve puntare su strategie e azioni che migliorino il benessere e l’esperienza vissuta dai dipendenti”, ha sottolineato Fausto Brembilla, Senior Vice President, Global Head HR service Delivery di SAP. “È fondamentale sostenere chi lavora con risorse che aiutino a essere produttivi, mostrare vicinanza alle persone, e in tutto questo la tecnologia ha una responsabilità cruciale. Offre visibilità sulla gestione operativa, propone strumenti per aiutare le persone a sentirsi sicure. Con le opportune risorse digitali, le aziende possono avviare piani di continuità efficaci e offrire nuovi livelli di flessibilità per far fronte a una domanda imprevedibile”. 

E forse è anche per questo che, come è stato evidenziato, costruire organizzazioni in grado di rapportarsi con una società iperconnessa richiederà ingenti sforzi anche per una riconversione delle attitudini: già entro i prossimi tre anni, il 35% delle imprese consoliderà iniziative di employee experience per modernizzare engagement e standard motivazionali.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori