Logo ImpresaCity.it

Lifesize Share, presentare con la semplicità del wireless

Lifesize Share è un piccolo device che permette di condividere contenuti in una meeting room, senza cavi o dongle particolari

Redazione Impresacity

A nessuno piace smanettare con cavi e configurazioni quando deve presentare i propri contenuti multimediali in una meeting room. Ecco perché hanno tanto successo le soluzioni che cercano di ridurre al minimo, se non proprio eliminare, questo problema. In tal senso Lifesize ha presentato Lifesize Share, un piccolo dispositivo compatto che si collega a un sistema di videoconferenza, o più semplicemente a un display, e permette ai PC dei partecipanti al meeting di condividere vari tipi di contenuti senza eseguire collegamenti cablati o installare dongle.

Lifesize Share è del tutto wireless nella parte di connessione con i singoli dispositivi (computer portatili, tablet, smartphone) perché opera anche da access point WiFi. Un computer si collega via browser all'unità Share di riferimento e avvia il pairing con essa, che per sicurezza e semplicità viene eseguito attraverso una connessione a ultrasuoni e non via rete. Anche il fatto che lo scambio dei contenuti tra sistema di presentazione e PC avvenga su una rete WiFi separata dalla rete aziendale - e solo con i dispositivi accoppiati - è un elemento che può semplificare la vita agli amministratori di rete e tutelare la confidenzialità delle presentazioni.

Lifesize Share deve comunque essere connesso a Internet quando opera come unità di presentazione autonoma, ossia non connessa a un altro sistema di presentazione, ad esempio i Lifesize Icon. Share supporta anche sistemi di videoconferencing di terze parti, purché in grado di gestire flussi video 1080p e dotati di un ingresso HDMI o DVI-D.

lifesize share
Completato il pairing con Lifesize Share, i dispositivi dei partecipanti al meeting possono visualizzare sul display il proprio schermo con qualsiasi contenuto, presentare singoli file specifici oppure condividere file audio o video in streaming da Internet. Le presentazioni avvengono in risoluzione 1080p al massimo a 30 fps, lo streaming video da Internet può raggiungere i 60 fps. Non occorre scaricare sui dispositivi dei partecipanti alcun software particolare, solo una estensione per il browser Chrome.

Lifesize Share punta sulla semplicità della connessione wireless ma ha anche una buona dotazione di porte di ingresso e uscita che possono fare comunque comodo. Oltre logicamente all'uscita video HDMI troviamo un ingresso audio sempre HDMI e due uscite audio (HDMI e minijack). Completano la dotazione quattro porte USB e una interfaccia di rete LAN. Lifesize Share ha un prezzo che parte da 499 euro.
Pubblicato il: 12/06/2018

Speciali

speciali

Cybertech Europe 2018

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce