Logo ImpresaCity.it

Google estende la sua piattaforma IoT

Google ha deciso di acquisire la Xively IoT Platform di LogMeIn, per integrarla con i servizi della Google Cloud Platform

Autore: Redazione Impresacity

Investendo una cinquantina di milioni di dollari Google ha dotato il suo cloud di una nuova piattaforma pronta a dialogare con milioni di dispositivi IoT. Si tratta della IoT Platform di Xively, divisione di LogMeIn che quest'ultima ha ceduto per dedicarsi completamente al mondo delle Unified Communication e del supporto da remoto per cui è più nota.

In questa strategia la Xively IoT Platform c'entra effettivamente poco e avrebbe rischiato di diventare un prodotto di seconda fascia, mentre con l'ingresso nel grande mondo di Google è prevedibile che abbia uno sviluppo molto più concreto. Google di sicuro la vede così, spiegando che l'acquisizione contribuisce agli sforzi per fornire via cloud "un servizio IoT completamente gestito che in maniera semplice e sicura connetta dispositivi sparsi in tutto il mondo, gestendoli e ricavandone dati".

Questa è anche la concezione di fondo della IoT Platform di Xively, che ha poi il vantaggio di essere stata studiata per l'utilizzo da parte delle grandi imprese e per supportare le comunicazioni in reti estese e numerose di dispositivi IoT.

iot infrastrtuttura

Xively la definisce anche come una soluzione di "connected product management", ponendo l'attenzione sul fatto che la sua natura è abilitare funzioni di connessione e controllo dei dispositivi, funzioni che però devono essere integrate nei prodotti dagli utenti stessi o, più frequentemente, da sviluppatori terze parti. Questa concezione ha aiutato la diffusione della soluzione Xively, che è stata usata tra l'altro come piattaforma per soluzioni di smart home, smart bulding, agricoltura di precisione e sicurezza fisica.

Le funzioni chiave della Xively IoT Platform (gestione dei dispositivi, messaging, dashboard di controllo) saranno man mano integrate nel servizio Cloud IoT Core di Google. In cambio la piattaforma Xively acquista il più ampio raggio d'azione della Google Cloud Platform e può collegare le sue funzioni a quelle di data analytics e machine learning che essa già offre.
Pubblicato il: 16/02/2018

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

MWC 2018

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source