Logo ImpresaCity.it

Per blockchain oltre alla tecnologia ci vogliono i servizi

L'interesse intorno alle tecnologie blockchain non manca, servono però competenze e supporto che le aziende troveranno sempre più sotto forma di servizi

Redazione Impresacity

L'interesse intorno alle applicazioni di blockchain in diversi ambiti aziendali è elevato, non altrettanto la maturità della tecnologia dei ledger distribuiti. La conseguenza di questo è che le imprese interessate a blockchain hanno al momento bisogno di accedere a competenze e servizi esterni. È il motivo per cui, secondo IDC, quest'anno la spesa collegata a blockchain deriverà proprio dagli investimenti delle imprese in servizi tecnologici e di business. IDC stima un giro d'affari di 1,8 miliardi di dollari nel 2018.

A medio-lungo termine la situazione è destinata a cambiare, con l'affermarsi di standard e protocolli adottati da una massa critica di aziende utenti. Resterà però chiave il ruolo dei servizi, che si struttureranno meglio e faranno da base, spiega IDC, "a una nuova generazione di infrastruttura IT enterprise". Il loro giro d'affari crescerà rapidamente, tanto che IDC stima un mercato di 8,1 miliardi nel 2021.

Secondo gli analisti i servizi collegati a blockchain si suddivideranno in tre segmenti di mercato. Il primo è quello dei project-oriented service, ossia i servizi che aiuteranno le aziende a capire come e dove applicare le tecnologie blockchain nei loro processi. Questi servizi saranno di tipo consulenziale, architetturale, di sviluppo e di system integration.

Le altre due categorie principali dei servizi blockchain riguardano i servizi di outsourcing, tanto di processo (BPO) quanto infrastrutturali, e i servizi di supporto, che spaziano dalla formazione al supporto tecnico in senso stretto.
Pubblicato il: 12/02/2018

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud