Logo ImpresaCity.it

Rosenberger OSI pensa al datacenter di DVAG

La realtà tedesca del mondo Finance ha voluto razionalizzare la sua infrastruttura IT concentrandola in un singolo datacenter e puntando sulla fibra ottica

Redazione Impresacity

Le infrastrutture IT sono alla base dell'operatività anche per le grandi realtà del mondo finanziario, la cui crescita dipende anche dalla capacità di abilitare servizi applicativi per gli utenti interni e, quando necessario, esterni. Il ragionamento vale anche per la tedesca DVAG, che offre consulenza finanziaria indipendente a circa sei milioni di clienti. Per supportare il suo percorso di crescita ha di recente deciso di ristrutturare il proprio datacenter di Francoforte, nel quale collocare tutte le attività del dipartimento IT, comprese quelle delocalizzate in altre sedi.

Il progetto è stato portato avanti da Rosenberger OSI (Optical Solutions & Infrastructure), che ha operato sia come general contractor per la parte di cablaggio sia come responsabile per la parte rack e per i sistemi di condizionamento. L'azienda si è occupata quindi della parte di pianificazione del datacenter come anche della messa in servizio del nuovo ambiente IT e del trasferimento del datacenter precedente nella nuova sede.

rosenberger

Rosenberger OSI ha messo ovviamente in primo piano l'infrastruttura di cablaggio strutturato che serve a collegare i sistemi del datacenter. La rete comprende circa 30 chilometri di cavi in rame e di trunk cable in fibra monomodale, più quasi due (per la precisione 1.824 metri) di cablaggio in fibra. A questi si aggiungono ulteriori 1.500 metri circa di fibra ottica relativi all'installazione di 62 trunk LCC e MTP.

L'utilizzo di pannelli di distribuzione ad alta densità - sino a 72 porte per 1U - anche per la parte in fibra ottica permette di gestire le connessioni con semplicità, in particolare perché non sono necessari specialisti con strumenti particolari o dispositivi di misurazione. Si tratta di un dettaglio importante per il nuovo datacenter DVAG, che deve poter gestire un'ulteriore crescita nei servizi erogati dall'azienda.
Pubblicato il: 29/01/2018

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud