Logo ImpresaCity.it

LG punta sull'AI integrata nei prodotti. Grazie al cloud.

Le funzioni di deep learning legate alla piattaforma DeepThinQ saranno usate per adattare nel tempo il comportamento dei prodotti alle abitudini degli utenti

Redazione Impresacity

LG ha deciso di puntare in prima persona sulle potenzialità dell'intelligenza artificiale come strumento per lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi. La casa coreana intende infatti applicare direttamente le tecnologie di machine e deep learning sviluppate lo scorso anno nell'ambito dell'iniziativa DeepThinQ, collegandole via cloud a futuri prodotti in modo che essi abbiano sempre la possibilità di migliorare il proprio modo di operare. L'idea di fondo è che un dispositivo LG possa apprendere sempre meglio come i suoi utenti abitualmente lo adoperano, adattandosi automaticamente di conseguenza.

DeepThinQ, secondo LG, permette integrare in maniera semplice funzioni di intelligenza artificiale in una vasta gamma di prodotti. Questi possono raccogliere progressivamente sempre più dati sull'ambiente in cui si trovano e sui comportamenti degli utenti, dati che sono conservati in cloud, analizzati dagli algoritmi di deep learning e "restituiti" sotto forma di nuove modalità di funzionamento. Ad esempio, spiega LG, un condizionatore d'aria può apprendere nel tempo i modelli di comportamento degli utenti e raffrescare automaticamente i locali in base alle loro temperature preferite.

LG prevede vari scenari d'uso per l'intelligenza artificiale collegata ai prodotti fisici. Molti sono relativi all'ambito automotive, con anche funzioni per il controllo "smart" dello stato di attenzione del guidatore, ma sono citati anche i robot-guida per aeroporti o più semplicemente i robot-aspirapolvere.

In generale l'adozione del deep learning "distribuito" attraverso una piattaforma trasversale - oltretutto aperta a partnership con realtà terze - può cambiare notevolmente il modo in cui si utilizzano prodotti in ambito tanto business quanto consumer. "Questo perché i prodotti - ha spiegato IP Park, Chief Technology Officer di LG Electronics - apprenderanno le loro abitudini [degli utenti - NdR] per fornire loro servizi intelligenti, e non il contrario".
Pubblicato il: 09/01/2018

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud