Logo ImpresaCity.it

Sport e tecnologia, come migliorare le prestazioni

Applicazione mobile e analisi dei dati in logica predittiva. La soluzione Dimension Data utilizzata nell'ambito delle competizioni ciclistiche

Autore: Redazione

Analisi dei dati per migliorare le prestazioni sportive e migliorare le condizioni di salute dei professionisti del ciclismo. E' con questo obiettivo che Dimension Data ha creato l'applicazione mobile  Team Dimension Data for Qhubeka, denominata Phila.

Presentata in occasione del raduno annuale della squadra di ciclisti professionisti Africani, l’app traccia le prestazioni fisiche e mentali quotidiane dei 39 corridori della squadra del Tour mondiale e continentale, situati in 10 paesi. I dati raccolti includono posizione geografica e fusi orari, qualità e quantità di sonno, risposta agli allenamenti, indolenzimento muscolare, così come i livelli di umore, motivazione e stress.

L'app costituisce anche uno strumento per la gestione delle comunicazioni e della condivisione dei dati a supporto del team. Quotidianamente, suggerisce ai corridori di completare una valutazione attraverso il proprio dispositivo mobile. Le informazioni sono correlate ai dati di allenamento esistenti raccolti dall’applicazione TrainingPeaks della squadra e vengono utilizzate per monitorare le prestazioni sportive, unitamente allo stato generale di salute e benessere.

“Era cruciale realizzare un’applicazione che fosse facile da usare ogni giorno e con la quale i ciclisti potessero caricare i propri responsi di valutazione in due/tre minuti,” spiega il Carol Austin, Head of Performance Sport and Medical per il Team Dimension Data. “Il nostro obiettivo era semplificare il più possibile questo fattore ma traendo il massimo dai dati raccolti per identificare tutti quegli elementi che avrebbero potuto mettere a repentaglio la capacità di allenamento dei nostri sportivi – incluse le condizioni atmosferiche e le problematiche delle attrezzature.

“L’applicazione per la salute è solo uno dei componenti del meccanismo di raccolta di dati critici che alimenterà la piattaforma di analytics che abbiamo creato per il Team Dimension Data", ha affermato Scott Gibson, Group Executive – Digital Practice di Dimension Data. "Questi dati verranno arricchiti con ulteriori set di dati e l’implementazione di una soluzione di machine learning che insieme agli analytics predittivi miglioreranno le prestazioni di pianificazione e di gestione della squadra.”

I dati sullo stato di salute e benessere raccolti dai ciclisti del Team Dimension Data includono: 

Posizionamento di ogni singolo corridore: per localizzare i ciclisti nei diversi paesi e continenti in cui si stanno allenando o gareggiando. 
Trasferte: La gestione delle prestazione della squadra deve includere anche le informazioni in merito all’impatto che le trasferte potrebbero avere sulla salute e le prestazioni dei ciclisti, come per esempio  l’influenza dei fusi orari. Riposo: Il luogo in cui hanno dormito (a casa, in un albergo o su un aereo); dove hanno dormito la sera precedente; a che ora si sono addormentati e svegliati; per quanto tempo hanno dormito; la qualità del sonno e l’altitudine del luogo in cui hanno riposato sono informazioni molto importanti a livello scientifico e medico. Benessere generale: Ricorrendo a comprovate tabelle scientifiche di facile comprensione, ai ciclisti viene chiesto ogni giorno di valutare il proprio livello di umore, motivazione e di stress attuale, se si sentono affaticati o hanno dolori muscolari.  
Allenamento: Ai corridori viene chiesto di fornire una visione soggettiva delle proprie prestazioni in allenamento – o durante la gara del giorno prima – hanno corso come previsto? Quello che è realmente importante di questi dati è la percezione e le sensazioni dei ciclisti nei confronti delle prestazioni in allenamento: quali sono state le valutazioni sulla fatica percepita? Il ciclista sta rispondendo bene all’allenamento prescritto dall’allenatore? Come viene valutato lo sforzo, 7/10, 5/10, o 9/10? 
Gestione: Cosa ha eventualmente influito negativamente sulle prestazioni di allenamento del corridore: le condizioni atmosferiche, problematiche legate all’attrezzatura sportiva o allo stato di salute. Anche un semplice naso chiuso che in passato veniva considerato irrilevante oggi si ritiene importante perché potrebbe trasformarsi in polmonite.
Pubblicato il: 23/11/2017

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

MWC 2018

speciali

Red Hat Open Source Day, il futuro ha il sapore dell’open source