Logo ImpresaCity.it

Forte crescita per i servizi UCaaS

L'Unified Communication as-a-Service attraversa un periodo favorevole, secondo i dati Synergy Research Group. Pesano soprattutto le soluzioni stand-alone.

Redazione ImpresaCity

In base alle stime di Synergy Research Group, il mercato mondiale delle soluzioni di Unified Communication as-a-Service (UCaaS) registrato una crescita del 16% nel periodo compreso fra il quarto trimestre 2014 e il terzo trimestre 2015. In 12 mesi, il giro d'affari registrato ha raggiunto i 4 miliardi di dollari.
Le vendite si dividono in due grandi categorie di soluzioni: quelle dedicate unicamente alle comunicazioni unificate e quelle integrate in suite per le aziende, che comprendono funzioni più estese. Nel periodo preso in considerazione, il primo gruppo ha rappresentato il 67% del mercato totale in valore. Tuttavia, la crescita del giro d'affari è stata solo del 13%, contro il 23% realizzato dalle soluzioni UCaaS associate a suite enterprise.
Che siano venduti in modalità stand-alone o integrati in soluzioni più estese, i servizi di video conferenza di tipo Software-as-a-Service rappresentano il segmento più piccolo del mercato UCaaS, ma anche il più dinamico. Lo dimostra il fatto che nei 12 mesi analizzati da Synergy Research Group il fatturato generato è cresciuto del 50%.
Dal punto di vista geografico, l'analista stima che il 71% del valore totale sia stato generato negli Stati Uniti. Per quanto riguarda i leader di mercato, le applicazioni stand alone vedono in lizza soprattutto Cisco, Microsoft, Citrix e Genesys, mentre tra le business suite spiccano i nomi di Mitel, Shoretel e Vonage

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 18/01/2016

Speciali

Speciali

Cybertech 2019

Download

Gestire la sicurezza alla convergenza tra IT e OT