Cablaggio: Rosenberger OSI rinnova l'offerta LAN

Le linee PreConnect smartNET, isoNET e flexNET permettono di adottare approcci diversi alla progettazione della connettività LAN

Tecnologie
Si rinnova l'offerta di cablaggio LAN proposta da Rosenberger OSI. Le novità riguardano tre linee di prodotto che sono indirizzate alla connettività di vari ambiti progettuali, dagli uffici sino alle infrastrutture di edificio. Le tre linee di prodotto realizzano tre differenti possibili "visioni" del cablaggio strutturato, puntando ad obiettivi complementari che spaziano dalla flessibilità di configurazione alla semplicità di gestione, passando per la tutela delle performance di rete.

L'offerta di riferimento è stata battezzata PreConnect smartNET e comprende varie componenti per il cablaggio in fibra ed in rame. L'idea di fondo è quella di garantire elevate ampiezze di banda e performance di rete portando le connessioni in fibra il più possibile vicino alla singola postazione. A questo scopo l'architettura smartNET on prevede il classico rack di piano come elemento di "salto" tra backbone in fibra e connessioni in rame. La fibra ottica va direttamente dal punto di consolidamento passivo ai cosiddetti Office Distributor, da cui partono i cavi in rame verso le postazioni di rete.

Questo approccio garantisce una maggiore flessibilità progettuale rispetto alla soluzione tradizionale. Gli OD sono abbastanza compatti da poter essere posizionati sotto un pavimento rialzato, nei controsoffitti o alle pareti. Quindi possono essere localizzati vicino a dove si concentrano le postazioni, che oltretutto così si collegano alla rete in fibra attraverso link in rame il più brevi possibile.
fiber optic cableLa linea PreConnect isoNET è stata pensata per un approccio più tradizionale al cablaggio, dal punto di vista delle architetture. Lo schema di connettività per piano è relativamente "piatto", con i componenti attivi centralizzati nei rack di piano. Questo va a vantaggio della gestione, ma gli obiettivi principali per isoNET sono altri. Da un lato garantire performance elevate di rete nel tempo, puntando nettamente sulle connessioni in fibra ottica (quelle in rame sono sempre possibili). Dall'altro offrire una installazione semplice, attraverso la possibilità di utilizzare cavi preassemblati.

Infine, la linea PreConnect flexNET offre una sorta di via di mezzo. Prevede una connettività mista fibra/rame in cui su ogni piano si installano uno o più punti di consolidamento passivi, a cui collegare direttamente in rame le singole postazioni. Questo approccio non ha la stessa flessibilità degli OD di smartNET ma permette comunque di collegare facilmente nuove postazioni. E anche di riposizionare quelle che già ci sono, senza impattare sul funzionamento della rete.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

La nuova Sanità post-pandemia

Speciale

Il New Normal dei Data Center

Speciale

La Cyber Security del new normal

Webinar

Multicloud management: gestire le "nuvole" senza problemi

Webinar

MITRE ATT&CK: una guida chiara per la cyber security aziendale

Calendario Tutto

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori