▾ G11 Media Network: | ChannelCity | ImpresaCity | SecurityOpenLab | GreenCity | Italian Channel Awards | Italian Project Awards | ...

Fortinet, lo stato della cybersecurity in ambito OT

Intrusioni malware per tre quarti degli ambienti Operational Technology nell’ultimo anno: un report fa il punto della situazione

Sicurezza Tecnologie
Un’indagine di Fortinet offre una visione della cybersecurity in ambito Operational Technology (OT), ambito di vitale importanza in quanto controlla le apparecchiature che gestiscono gli impianti di produzione, le reti elettriche, i servizi idrici, le compagnie di trasporto marittimo e molto altro ancora. Il sondaggio, svoltosi a inizio 2019 negli Stati Uniti, ha coinvolto figure professionali che si occupano di procedure di Operational Technology e di cybersecurity in aziende con più di 2.500 dipendenti nei settori manifatturiero, energia e utility, healthcare e trasporti.  

Se fino a poco tempo fa le reti OT e IT operavano separatamente, oggi tecnologie come i sensori, il machine learning (ML) e i big data vengono integrate con i network OT per ottenere nuovi vantaggi competitivi e incrementare l’efficienza, ampliando le aree potenzialmente vulnerabili. Non a caso, l’indagine svolta da Fortinet ha evidenziato alcuni aspetti particolarmente rilevanti. 

In primo luogo, gli attacchi informatici hanno un forte impatto sugli ambienti OT: circa tre su quattro (il 74%) ha subito un'intrusione di malware negli ultimi 12 mesi, con gravi ripercussioni su produttività, fatturato, fiducia nel brand, proprietà intellettuale e sicurezza fisica. Inoltre, uno scarso livello di sicurezza informatica contribuisce ad aumentare il rischio: il 78% delle aziende ha una visibilità parziale della cyber sicurezza dei propri ambienti OT, mentre il 65% non ha il controllo degli accessi basato sui ruoli e più della metà non usa l'autenticazione a più fattori o la segmentazione della rete interna.

Non solo: le aziende che intendono migliorare la sicurezza OT spesso devono tener conto di due fattori: da un lato la necessità di stare al passo con i cambiamenti sempre più rapidi e dall’altro la mancanza di personale. Quasi i due terzi (64%) dei responsabili OT sostengono che tenere il passo con il cambiamento sia la più grande sfida che sono chiamati ad affrontare. Quasi la metà (45%), inoltre, considera un limite la carenza di figure qualificate.  

Si rileva però che le aziende stanno ponendo un’attenzione sempre maggiore al tema della cybersecurity, con un 70% che pianifica di affidare la sicurezza dell'OT al CISO nel corso del prossimo anno (attualmente solo il 9% dei CISO si occupa di monitorare la sicurezza OT) e il 62% dei budget dedicati a tale ambito è in aumento.  
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Speciali Tutti gli speciali

Speciale

AI Generativa

Speciale

Sviluppo Software

Speciale

L’Ecommerce B2B in azione

Speciale

Speciale Mobile World Congress 2024

Webinar

Dopo CentOS, tutto quello che serve sapere sull’evoluzione del sistema operativo enterprise

Calendario Tutto

Giu 18
IDC Security Forum 2024
Giu 18
Il supporto di Gyala per ottenere la compliance alla NIS2: tecnologia e consulenza
Lug 04
#MeseDelCanale - L'intelligenza artificiale come acceleratore strategico per il canale

Magazine Tutti i numeri

ImpresaCity Magazine


Leggi il Magazine

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter