Logo ImpresaCity.it

Le aziende europee trascurano il backup in cloud

La maggioranza delle imprese EMEA non esegue alcun backup mirato in cloud, nemmeno per l'applicazione cloud principale, ossia la posta elettronica

Redazione Impresacity

È una possibilità in più per proteggere le proprie informazioni critiche e quindi in generale il proprio business, ma le aziende europee non ne approfittano abbastanza. Parliamo del backup in cloud, che secondo uno studio di Barracuda Networks è ignorato dalla maggioranza (64 percento) delle imprese. Per arrivare a questa valutazione Barracuda ha preso in esame un campione di 432 professionisti IT, manager e responsabili del backup che operano in aziende della regione EMEA.

La poca attenzione verso il backup in cloud non deriva dalla sensazione di avere poche necessità di protezione. Le aziende europee sono semmai convinte del contrario, sanno cioè di avere ormai una organizzazione in cui le informazioni sono ampiamente distribuite, tanto che la grande maggioranza degli intervistati deve effettuare il backup di 1-5 siti. E una percentuale piccola ma significativa - 8 percento - deve addirittura gestire il backup di oltre 26 siti.

La natura distribuita dell'IT si accompagna a una marcata eterogeneità dei sistemi e dei dati da proteggere, che spaziano dalla posta elettronica ai database passando per i dati delle applicazioni di business. Il tutto complicato dal cloud, che aggiunge una dimensione in più alla complessità architetturale dell'IT e quindi anche del backup.

Con queste premesse, sorprende un (bel) po' che il 64 percento del campione indagato non effettui alcun backup in cloud. E che solo il 57 percento ritenga "importante" o "molto importante" la possibilità di replicare i backup tra siti differenti o nel cloud. Barracuda ipotizza che ci sia ancora una certa diffidenza verso il cloud come piattaforma di backup, quantomeno per le soluzioni che si appoggiano sul cloud pubblico.

Questa diffidenza, o poca attenzione, tocca anche la posta elettronica, che è uno dei primi elementi dell'IT aziendale a passare in cloud. La maggioranza (59 percento) del campione indagato ha effettuato, avviato o pianificato la migrazione dei sistemi di email in cloud, puntando prevalentemente su Office 365. Continua però a non affiancarvi soluzioni di terze parti per il backup dei dati, affidandosi solo alle funzioni di base integrate nella piattaforma Microsoft.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 02/04/2019

Speciali

Download

Gestire la sicurezza alla convergenza tra IT e OT

Speciali

La sanità alla prova della trasformazione digitale