Logo ImpresaCity.it

T.net si rafforza e punta all'IoT

L'ingresso di nuovi soci apre le porte a maggiori sinergie e investimenti in campo IoT, a partire da ITS, Digital Cities e Smart Agricolture

Redazione Impresacity

Due nuovi azionisti sono entrati in T.Net. Si tratta della multinazionale QuaeNet e di Ignitus, che aveva già affiancato la società nel percorso di sviluppo verso l’estero. L'operazione ha una forte connotazione Internet of Things, a partire dal fatto che QuaeNet fornisce reti e soluzioni IoT in tecnologia LoRaWAN, quindi per la realizzazione di reti LPWA (Low Power, Wide Area) progettate per connettere oggetti smart.

La società si sviluppa anche attraverso partnership tecnologiche e in questo senso T.net è stata individuata come "partner ideale per il percorso di crescita di QuaeNet in Europa e per lo sviluppo di nuove soluzioni in tutto il mondo", ha spiegato Pierpaolo Festino, CEO di QuaeNet Italia.

Le sinergie con QuaeNet "permetteranno - spiega Francesco Mazzola, AD di T.net - di sviluppare tecnologie innovative in ambito ITS, Digital Cities e Smart Agricolture". Fra i progetti in essere si segnalano la collaborazione con il concessionario autostradale britannico Amey per l'ottimizzazione del traffico nelle Highlands scozzesi, la realizzazione di un sistema di weigh-in-motion intelligente per le Concessioni Autostradali Venete e, infine, i lavori collegati al lotto da dieci milioni di euro per le Smart Road Anas sulla Catania-Palermo.

Per quanto riguarda invece l'infrastruttura di rete, T.Net sta lavorando alla realizzazione di un sito di disaster recovery a Palermo e di due data center (Francoforte e Londra). Palermo sarà connessa direttamente a New York attraverso il cavo sottomarino Seabone, tratta che farà parte di un anello comprendente anche Francoforte e Milano.

Con l'ingresso dei nuovi soci cambia la governance di T.Net. Nel CdA presieduto da Francesco Mazzola entrano Ossama Bessada (CEO di QuaeNet e già AD di Wind nel 2011) e Natale Lia (CEO di Ignitus e in precedenza DG di Sibeg Coca-Cola e di Conad Sicilia).

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Pubblicato il: 14/03/2019

Speciali

speciali

Wake up and secure your cloud

speciali

I tanti volti del backup in cloud