La gestione su larga scala dei dati non strutturati nel mirino di Pure Storage

Il pioniere dello storage flash ha acquisito StorReduce, software company californiana attiva tra l’altro nelle soluzioni di deduplica ottimizzate per il cloud

Tecnologie Trasformazione Digitale Cloud
Con l'acquisizione di StorReduce, appena effettuata, Pure Storage aggiunge al proprio portafoglio di soluzioni object storage un’avanzata tecnologia di deduplica e amplia le proprie integrazioni per il cloud pubblico, allo scopo di soddisfare maggiormente le crescenti esigenze di gestione di dati non strutturati su larga scala negli ambienti multicloud. 

La tecnologia ottimizzata per il cloud di StorReduce permette di abbassare i costi di storage e di banda, estendendo l’utilizzo delle soluzioni cloud flash a numerosi casi di uso, come il tiering dei dati, la migrazione e la protezione. 

Le tecnologie di StorReduce, che è stata recentemente definita da Gartner “Cool vendor” per lo storage, “non mancheranno di avere un impatto significativo sulle architetture storage di prossima generazione”, ha osservato Carles Giancarlo, Ceo di Pure Storage, aggiungendo che “insieme, possiamo aiutare le aziende ad adottare architetture di tipo data-centric dall’on premises al cloud”.
Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.

Notizie correlate

Iscriviti alla nostra newsletter

Soluzioni B2B per il Mercato delle Imprese e per la Pubblica Amministrazione

Iscriviti alla newsletter

contatori