Logo ImpresaCity.it

C’è anche l’AI nel nuovo servizio di Managed Detection & Response di Trend Micro

Valutazione più precisa degli alert di sicurezza e assegnazione più accurata della priorità alle minacce grazie all'Intelligenza Artificiale

Redazione Impresacity

Sempre più Intelligenza Artificiale in casa Trend Micro. Oltre ad aver realizzato il nuovo servizio di Managed Detection and Response, MDR, la società fa sapere di aver inserito ulteriori capacità di Intelligenza Artificiale nell’intero portafoglio delle proprie soluzioni, per permettere ai Security Operation Center (SOC) di valutare meglio gli alert di security e assegnare priorità alle minacce.  

Partendo dalle sue capacità già esistenti di rilevare e rispondere automaticamente alle minacce sconosciute, Trend Micro ha aggiunto un nuovo livello a tutte le soluzioni per endpoint, reti e ambienti server. Lo scopo è quello di aiutare le aziende a correlare e dare la priorità alle informazioni sulle minacce che provengono da fonti diverse e fornire una risposta automatica.  

Più in dettaglio, i miglioramenti principali introdotti da Trend Micro sono tre: identificazione AI-augmented e correlazione delle minacce ad alto rischio; ordinamento automatico secondo priorità delle informazioni sulle minacce che riguardano endpoint, reti e server; e infine risposta automatica. Il nuovo approccio fa uso di avanzate capacità di security per fermare le minacce con il supporto dell’Intelligenza Artificiale che scansiona grandi moli di dati. Con l’obiettivo di ridurre i rischi e automatizzare la risposta, l’approccio “API everywhere” farà fluire le informazioni in maniera facile lungo tutti i livelli IT. 

I miglioramenti apportati, sottolinea la società, ridurranno il tempo di analisi per quelle aziende che organizzano la risposta agli incidenti in prima persona, ma ridurranno anche i carichi di lavoro in generale. Inoltre, i Managed Security Service Provider potranno soddisfare meglio le esigenze del mercato grazie al nuovo servizio Trend Micro, che fornisce l’opportunità di poter gestire una propria offerta di risposta agli incidenti.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato con le notizie di ImpresaCity.it iscriviti alla nostra Newsletter gratuita.
Se vuoi ricevere le notifiche delle notizie più importanti della giornata iscriviti al canale Telegram di ImpresaCity al link: t.me/impresacity
Pubblicato il: 17/07/2018

Speciali

Speciali

Check Point Experience 2019

Webinar

Non aprite quella mail… come e perché continuiamo, tutti, a cadere nella stessa trappola