Logo ImpresaCity.it

Era, Flow, Beam: più servizi nel cloud di Nutanix

Nutanix va oltre la sua tradizionale parte infrastrutturale per offrire nuovi servizi che spaziano dai database alla protezione delle applicazioni

Redazione Impresacity

Che Nutanix avesse deciso di estendere progressivamente il raggio d'azione del suo stack software - Enterprise Cloud OS - già si sapeva. Di recente però ha annunciato alcune novità che sono particolarmente significative, perché portano questa evoluzione ben oltre il tradizionale ambito infrastrutturale. Si tratta nello specifico di tre servizi cloud denominati Era, Flow e Beam, di cui gli ultimi due sono il frutto del lavoro successivo alle acquisizioni di Netsil e Minjar.

Nutanix Era è probabilmente la novità più interessante considerato lo sviluppo recente di Nutanix. Si tratta di una piattaforma PaaS dedicata al mondo dei database e che debutta in versione preliminare offrendo alcuni servizi per la gestione delle copie dei database in infrastrutture complesse. Nutanix spiega di aver applicato le sue tecnologie di snapshotting ai database per permettere la creazione di copie dei database (per ora Oracle e Postgres) con funzioni di versioning, clonazione e ripristino delle istanze memorizzate.

L'intenzione di Nutanix è quella di estendere Era, arricchendola man mano di funzioni. Il Copy Data Management è stato il primo passo, seguiranno componenti per il provisioning dei database e per la gestione di tutto il loro ciclo di vita. L'obiettivo è anche ampliare il numero dei database engine supportati.

nutanix era
Del tutto diverso il campo di Nutanix Flow, più vicino alla storia infrastrutturale dell'azienda. Si tratta di un componente di software-defined networking pensato in logica multicloud, sviluppato anche grazie alle tecnologie assorbite con Netsil. In estrema sintesi, Flow abilita funzioni di micro-segmentazione della rete partendo però non dall'infrastruttura di networking ma da come sono raggruppate e dialogano le macchine virtuali in cloud che realizzano insieme una applicazione o un servizio (Netsil aveva proprio sviluppato tecnologie per il rilevamento e il mapping automatico delle applicazioni). L'obiettivo principale di Flow è proteggere tali applicazioni/servizi, bloccando o consentendo connessioni di rete secondo le policy definite a sistema.

Infine, Nutanix Beam è un componente SaaS - il primo per Nutanix - che deriva dal servizio Botmetric dell'acquisita Minjar. Si tratta di una piattaforma di governance per infrastrutture multicloud, tramite cui le aziende possono controllare i servizi e le risorse che usano in cloud, per tenere d'occhio le spese (la piattaforma le analizza per vari centri di costo) ed anche per questioni di compliance.
Pubblicato il: 18/05/2018

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud