Logo ImpresaCity.it

Le schede grafiche Intel si occupano anche di sicurezza

Con la tecnologia Threat Detection e il framework Security Essentials, la società intende aiutare a proteggere ulteriormente dalle minacce avanzate

Redazione Impresacity

La RSA Conference, importante evento dedicato alla sicurezza svoltosi nei giorni scorsi a San Francisco, è stata l’occasione per numerosi annunci. Di rilievo anche quelli di Intel, che ha tolto i veli alla tecnologia Threat Detection, costituita da una serie di funzionalità a livello di silicio per aiutare a rilevare nuove classi di minacce, e Security Essentials, un framework che uniforma le funzionalità di sicurezza integrate nei processori.

Più in dettaglio, la tecnologia Intel Threat Detection dispone di due funzionalità iniziali: la prima è l’Accelerated Memory Scanning, ovvero scansione accelerata della memoria,che ha il vantaggio di sollevare le CPU da compiti che non le sono propri. Infatti, le attuali tecnologie di scansione sono in grado di rilevare gli attacchi basati sulla memoria di sistema, ma lo fanno a spese delle prestazioni della CPU. Con Accelerated Memory Scanning la scansione viene gestita dalla grafica integrata Intel, consentendo una scansione più approfondita e riducendo al contempo l'impatto sulle prestazioni e sul consumo di energia del sistema. I primi benchmark effettuati dalla casa di Santa Clara sui sistemi di test mostrano che l'utilizzo della CPU è sceso dal 20 al 2 per cento. È anche per questo che Microsoft provvederà entro fine aprile a integrare l’Accelerated Memory Scanning nella funzionalità antivirus di Microsoft Windows Defender Advanced Threat Protection (ATP).

La seconda funzionalità della tecnologia Threat Detection è la Advanced Platform Telemetry, che combina la telemetria della piattaforma con algoritmi di apprendimento automatico, cioè il machine learning, per migliorare il rilevamento di minacce avanzate, riducendo i falsi positivi e minimizzando l'impatto sulle prestazioni. Intel ha siglato una partnership con Cisco, che ha integrato questa nuova funzionalità nella piattaforma Tetration, dedicata a proteggere gli ambienti data center e i carichi di lavoro in cloud.

Infine, la casa di Santa Clara ha annunciato Security Essentials, un insieme di tecnologie che verranno rese disponibili sui processori Core, Xeon e Atom, e che combinano analisi di integrità per l’avvio sicuro, la protezione hardware per dati, chiavi e altre risorse, la crittografia accelerata e le enclave di esecuzione affidabile per proteggere le applicazioni in fase di runtime.
Pubblicato il: 26/04/2018

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud