Logo ImpresaCity.it

Netgear ReadyNAS 1100 RNR4450

ReadyNAS 1100 è una unità in formato rack dotata di due porte Gigabit Ethernet e in grado di supportare ogni ambiente operativo, oltre che di funzionare come server HTTP, HTTPS e FTP o per lo streaming media.

Mattia Verga


ReadyNAS 1100 è una unità NAS in formato rack da una unità, dotata di quattro dischi Serial Ata hot swappable configurabili in modalità Raid 0,1 o 5 o nel formato proprietario X-Raid.

netgear-readynas-1100-rnr4450-1.jpg

Dotata di due interfacce Gigabit Ethernet, l'unità è progettata per una facile manutenzione in caso di guasti ai componenti elettronici. La scheda madre e l'alimentatore sono infatti installati in un vano separato dal cestello degli hard disk e sono rapidamente accessibili aprendo la metà posteriore superiore dell'unità.

Malgrado questa separazione ReadyNAS 1100 mantiene una profondità abbastanza ridotta, 318 mm, che permette il passaggio dei cavi nella parte posteriore dell'armadio rack e fornisce la necessaria aerazione per le ventoline di raffreddamento montate posteriormente.

[tit:Interfaccia]ReadyNAS 1100 integra un sistema operativo Linux gestibile tramite un'interfaccia di tipo Web ed è comandato da un processore proprietario. Nella schermata principale del sistema è presentato un riepilogo dello stato dei dischi e dei volumi di archiviazione. Lo stato del sistema è comunque monitorabile tramite una serie di led posti nella maschera frontale che segnalano eventuali malfunzionamenti e indicano quale dei dischi ha problemi.

                   netgear-readynas-1100-rnr4450-2.jpg
La scheda madre e l'alimentatore sono facilmente raggiungibili aprendo la parte posteriore: in caso si richieda la sostituzione per malfunzionamenti l'operazione viene effettuata rapidamente.
In caso si renda necessaria la sostituzione di un disco è possibile effettuare l'operazione senza dover spegnere l'unità. ReadyNAS 1100 supporta infatti l'hot swap e i dischi sono estraibili dai loro cassettini sbloccando a mano una sicura per evitare estrazioni involontarie.

[tit:Livelli Raid]L'unità in prova è il modello RNR4450 da 2 TByte fornito di quattro dischi Serial Ata da 500 GByte, ma l'unità può essere acquistata anche nei tagli da 1, 3 e 4 TByte oppure priva di hard disk preinstallati.

I livelli Raid che è possibile utilizzare sono 0,1 o 5 e l'impostazione di fabbrica prevede i quattro dischi configurati in Raid 5. E' però possibile dall'interfaccia Web riconfigurare i dischi anche per gestire due distinti volumi Raid, operazione che richiede però diverse ore di ricostruzione dell'array.

Il sistema prevede anche il supporto per X-Raid, un Raid proprietario che consente di espandere il sistema gradualmente. Infatti se si acquista l'unità senza dischi preinstallati e si installano solo due dischi configurati in X-Raid, sarà poi possibile aumentare la capacità a tre o quattro dischi senza perdita dei dati. Il sistema provvederà infatti a ricostruire l'array aumentando la capacità di archiviazione totale del sistema e mantenendo sempre un livello di protezione contro la perdita dei dati. Se si desidera invece passare da un sistema già configurato in una modalità Raid comune alla modalità X-Raid bisogna resettare l'unità alle impostazioni di fabbrica: questa è quindi una scelta che è consigliabile effettuare solo in fase di prima installazione.

[tit:Protocolli]I protocolli di comunicazione supportati da ReadyNas 1100 permettono il funzionamento con sistemi Windows, Macintosh o Linux. Oltre al supporto CIFS, NFS e AFP è possibile configurare l'unità come server FTP, HTTP o HTTPS: grazie alla doppia porta Ethernet si potrà quindi utilizzare il sistema come NAS sulla rete interna e server Web verso il mondo Internet. Non è però possibile abilitare i servizi per le singole porte Ethernet e per una maggiore sicurezza bisognerà creare delle regole di routing manualmente.

L'accesso via protocollo HTTP o HTTPS può essere reindirizzato verso una singola cartella che contiene le pagine Web configurata in sola lettura. L'accesso tramite gli altri protocolli può essere impostato semplicemente con una password, su base utenti e gruppi oppure interfacciando l'unità a un server Active Directory se la rete dispone di un dominio.

Infine è possibile attivare lo streaming media diretto da ReadyNAS 1100 attraverso vari protocolli. Tra gli altri è supportato il funzionamento come iTunes Streaming Server o come Slim Server, mentre per reti interne è compatibile con periferiche UPnP AV.
Pubblicato il: 08/04/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud