Logo ImpresaCity.it

Pmi Lazio: seminari su come recuperare crediti in sofferenza verso Paesi Ue

Al via un ciclo di 5 Seminari gratuiti (massimo 25 allievi per seminario) rivolti alle Pmi del Lazio attive nel commercio intracomunitario.

Redazione ImpresaCity

Parte il 18 maggio un ciclo di 5 seminari gratuiti per le imprese del Lazio attive nel commercio intra-comunitario per aiutarle a recuperare i crediti in sofferenza verso i Paesi UE e per aiutarle a prevenire, ove possibile, situazioni di insolvenza da parte dei loro fornitori. 
Il ciclo di seminari rientra nell'ambito del progetto "SIT - Seminari Imprese Transfrontaliere" realizzato dall'Istituto Romano per la Formazione Imprenditoriale, Azienda Speciale della Camera di Commercio di Roma in collaborazione con Unioncamere Lazio e cofinanziato dalla Commissione Europea.
"Il Progetto - spiega Vincenzo Regnini, presidente della Camera di Commercio di Rieti e vicepresidente di Unioncamere Lazio con delega all'internazionalizzazione - ha l'obiettivo di offrire, per un periodo continuativo, la formazione e l'assistenza tecnica alle PMI del Lazio operanti in ambito Transfrontaliero sia per aiutarle nel recupero dei crediti in sofferenza sia per prevenire, ove possibile, situazioni di insolvenza da parte dei loro fornitori".

Per poter partecipare ai seminari è sufficiente compilare la scheda di adesione disponibile sul sito www.unioncamerelazio.it
ed inviarla al n. di fax 06/5779102 o all'indirizzo e-mail e.marini@irfi.it almeno 7 giorni prima dell'inizio del seminario prescelto o entro il 14 maggio 2012 nel caso di adesione al ciclo completo di 5 seminari.
Le iscrizioni seguiranno l'ordine cronologico di arrivo, fino ad un numero massimo di 25 partecipanti per singolo seminario.
Ulteriori informazioni possono essere richieste scrivendo ad area estero@unioncamere.it.
Pubblicato il: 11/05/2012

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

Veeam On Forum 2018, il futuro iper-disponibile corre veloce

speciali

Phishing, Ransomware e Truffe E-Mail: è allarme per Office 365 e il cloud