Logo ImpresaCity.it

Camera di Commercio di Parma: concessione di contributi per la formazione delle imprese

La Camera di Commercio di Parma nell’intento di favorire lo sviluppo economico, sociale e produttivo della provincia, istituisce un fondo destinato alle imprese parmensi dei settori dell’industria, dell’artigianato, dell’agricoltura, del commercio, del turismo e dei servizi, destinato a favorire la formazione e l’aggiornamento professionale.

Autore: Redazione PMI


BENEFICIARI
I contributi sono riservati alle micro, piccole e medie imprese con non più di 100 addetti, aventi sede o unità locale produttiva in provincia di Parma iscritte al Registro Imprese informa individuale, societaria o cooperativa, che metteranno in essere impegni finanziari destinati alla formazione di imprenditori (titolare, legali rappresentanti, amministratori, soci), e collaboratori familiari.

CAMPO D'INTERVENTO
Sono finanziabili le spese per la formazione professionale che comportino la partecipazione a corsi, seminari, master:
- realizzati da organismi accreditati all'esercizio dell'attività di formazione, anche se in via non esclusiva, nell'ambito della Regione Emilia-Romagna, da Università ed Enti di alta formazione;
- la cui durata non superi i 18 mesi.

STANZIAMENTO E DETERMINAZIONE DEL CONTRIBUTO
Ogni anno viene previsto nel bilancio camerale uno stanziamento specifico. I contributi concessi a fondo perduto sono pari al 25% dei costi ammissibili riferibili al corso, seminario o master frequentato (esclusa IVA), con un limite massimo di Euro 1.000,00 per ogni partecipante. In caso di più partecipanti della stessa impresa il contributo sarà pari al 20% del costo globale del corso, seminario o master (esclusa IVA) frequentato, finoad un massimo di Euro 4.000,00 in ragione d'anno per azienda.

Per il bando completo cliccare qui.

Ulteriori informazioni sul sito della Camera di Commercio di Parma.


Pubblicato il: 26/09/2008

Tag:

Cosa pensi di questa notizia?

Speciali

speciali

F-Secure: Download PDF

speciali

HPE - Le tecnologie, le soluzioni